Ambulante si tuffa nel Tevere nel corso di un blitz

Redazione - 7 Novembre 2013

Mercoledì scorso, giorno dell’udienza generale di Papa Francesco in piazza San Pietro, la polizia municipale ha organizzato un maxi blitz contro il commercio abusivo a Castel Sant’Angelo.

Uno degli ambulanti, per sfuggire ai controlli, si è tuffato nel Tevere ed è stato soccorso da un gommone della polizia. I vigili si sono poi messi al lavoro per recuperare la merce contraffatta gettata nell’acqua e rimasta sulle banchine. Sono decine le persone bloccate dai controlli.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti