Anna Foa al liceo Benedetto da Norcia mercoledì 10 aprile

Presenterà il suo ultimo libro dedicato ai luoghi di confino durante il fascismo
F. S.  - 8 Aprile 2019

La prof.ssa Anna Foa, docente di storia moderna nell’Università La Sapienza di Roma, autrice di famosi testi dedicati alle persecuzioni anti-ebraiche in Europa dal Medioevo ai giorni nostri, sarà presente nel liceo Benedetto da Norcia, mercoledì 10 aprile 2019, per presentare agli alunni il suo ultimo libro “Andare per i luoghi di confino”, edito dalla casa editrice Il Mulino di Bologna.

Il libro passa in rassegna i molti luoghi italiani, piccole isole o sperduti borghi di montagna, che, tra il 1926 e il 1943, “ospitarono” centinaia di antifascisti che vi furono inviati perché semplicemente sospettati di svolgere attività contro il regime. L’istituto del confino, che non fu un’invenzione del fascismo, fu però da questo utilizzato diffusamente e pervicacemente, per colpire tutte quelle persone (soprattutto intellettuali) che, pur non essendo colpevoli di specifici reati di natura politica, erano però riconosciuti come antifascisti e quindi potenzialmente pericolosi.

L’applicazione del “confino”, essendo una misura amministrativa, era, infatti, molto semplice: non era necessario un processo giudiziario, era sufficiente un provvedimento del Prefetto o del Questore, il più delle volte su segnalazione degli organismi locali del partito fascista. Al confino finirono moltissime personalità, che poi ritroveremo, durante la seconda guerra mondiale e nel dopoguerra, tra i massimi rappresentanti dei partiti antifascisti e tra i padri fondatori della Repubblica (Ferruccio Parri, Sandro Pertini, Umberto Terracini, Leone Ginsburg, Carlo Levi, lo stesso Vittorio Foa, padre dell’autrice del libro).

Un capitolo del libro è dedicato all’isola di Ventotene, nella quale, nel 1941, dagli incontri e dai colloqui di tre giovani lì confinati (Altiero Spinelli, Eugenio Colorni e Ernesto Rossi), nacque quel “Manifesto di Ventotene” nel quale è già presente l’idea dell’Europa.

Anna Foa ha insegnato Storia moderna all’Università di Roma La Sapienza. Si è occupata di storia della cultura nella prima età moderna, di storia della mentalità, di storia degli ebrei. Tra le sue pubblicazioni: Ateismo e magiaGiordano BrunoEretici. Storie di streghe, ebrei e convertitiAndar per ghetti e giudeccheCicerone o il Regno della parola (con V. Pavoncello).

 

F. S. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti