Anteprima nazionale dello spettacolo Cats

Il 28 ottobre al Teatro Sistina
di Elisabetta Ruffolo - 12 Ottobre 2009

Anteprima nazionale al Teatro Sistina il 28 ottobre, per lo spettacolo Cats, progetto della Compagnia della Rancia per la regia di Saverio Marconi che caratterizza la stagione del tempio del musical. Cats è la prima volta che viene tradotto in italiano e, l’evento è così speciale che per la conferenza stampa di presentazione, si è scelta una location altrettanto speciale, l’ingresso orientale del Colosseo, simbolo della romanità ma anche rifugio per tanti dei trecentomila gatti che si aggirano nella città eterna. Non a caso, anche Disney, negli aristogatti fa dire ad uno dei suoi protagonisti, "sono Romeo, er miglior gatto der Colosseo". I 25 gatti della Compagnia si sono trovati a loro agio tra i ruderi dell’Anfiteatro dove si aggiravano dispettosi, golosi, raffinati, magici, sensuali.

Il musical, basato sul libro di Thomas Eliot, prende vita da una raccolta di poesie che lo scrittore scriveva ai suoi nipotini. In seguito Webber le musicò e nell’81 debuttò per la prima volta a Londra.Da allora, è stato rappresentato in 26 paesi e 250 città ed è stato già tradotto in 10 lingue. Oggi è uno dei più grandi successi teatrali di tutti i tempi, per spettatori, numero di recite e incassi.

Per la prima volta assisteremo ad un allestimento completamente nuovo in cui spiccano le coreografie di Daniel Ezralow, i costumi della maison Coveri,’Zaira de Vincentis ha realizzato le parrucche e i lmak up che caratterizzano ancora di più le personalità dei singoli personaggi, attraverso un complesso processo di trasformazione da umano a gatto. La scenografia è disegnata da gabriele Moreschi ed ha una nuova ambientazione, i gatti Jellicle italiani si incontreranno nella discarica vicino ad un vecchio luna park; le musiche sono affidatead un’orchestra dal vivo di sedici elementi.

E’ uno show in cui si cercherà di spiegare il rapporto strano che esiste tra i gatti e gli umani. Ci sono aspetti umani nei gatti e ci sono aspetti felini negli uomini ed è su quest’ultima che verterà tutta l’attenzione degli autori .

La storia è quella dei Jellicle che si incontrano nella notte più speciale dell’anno, essi si riuniscono per conoscere il gatto che avrà il privilegio di salire verso il "Dolce Aldilà" per rinascere così a nuova vita. In via eccezionale hanno invitato anche gli umani per far conoscere loro quanto i gatti siano animali particolari ed abbiano una visione del mondo unica. per dirla con Eliot:" ricordatevi che un gatto non è un cane".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti