Bansky: l’artista “sconosciuto” al Chiostro del Bramante

A partire dall’8 settembre in mostra 90 dei suoi lavori più importanti
Ambra Di Chio - 3 Agosto 2020

La mostra “Bansky. A visual protest”, posticipata a causa dell’emergenza Coronavirus, sarà ospitata nelle sale del Chiostro del Bramante dal prossimo 8 settembre 2020 fino all’11 aprile 2021. In esposizione oltre 90 opere dell’artista e writer di Bristol, classe 1974, la cui vera identità non è ancora mai stata svelata al pubblico.

Banksy è considerato uno degli esponenti più significativi del movimento della street art e lo scorso anno si è aggiudicato il quattordicesimo posto nella classifica, stilata dal celebre magazine inglese ArtReview, relativa alle cento personalità più influenti del mondo dell’arte. Il suo merito più grande è stato, senza dubbio, quello di aver utilizzato l’arte come uno strumento di denuncia sociale affrontando, in chiave satirica, i temi più disparati: dalla guerra all’ecologia fino al consumismo ed alla povertà.

Tutte le opere in mostra, provenienti esclusivamente da collezioni private, hanno ricevuto l’approvazione della Pest Control, l’unico ente ufficiale in grado di garantire l’originalità dei lavori dell’artista ma che si occupa solo dei pezzi destinati al mercato (e non delle opere di street art che vengono, invece, certificate sia attraverso il sito banksy.co.uk che mediante l’account instagram @banksy). La Pest Control, fondata dallo stesso Bansky nel 2009, fornisce agli acquirenti un documento di autenticazione in cui è appuntata la metà di una banconota da 10 sterline, dove viene trascritto a mano un numero di identificazione che corrisponde a quello presente nell’altra metà che resta invece all’ente in questione.

Il percorso espositivo comprende alcuni dei suoi lavori più importanti che coprono un arco temporale che va dal 2001 al 2017, come: Love is in the Air, Girl with Balloon, Queen Vic, Napalm, Toxic Mary ed HMV. Inoltre, sono presenti anche le stampe che sono state realizzate appositamente da Bansky per la sua controversa mostra “Barely legal” che fu allestita a Los Angeles nel 2017. Infine, i visitatori potranno ammirare anche oltre 20 progetti editoriali e discografici destinati alle copertine di libri, vinili e cd.

“Bansky. A visual protest”, ideata da Madeinart, è stata organizzata da DART Chiostro del Bramante in collaborazione con 24Ore Cultura.

 

 

Bansky. A visual protest

QUANDO: 8 settembre 2020 – 11 aprile 2021

DOVE: Chiostro del Bramante / Dart srl – Via Arco della Pace, 5 – 00186

ORARI: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 20.00; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 21.00 (la biglietteria chiude un’ora prima)

CONTATTI: + 39 06 68 80 90 35

infomostra@chiostrodelbramante.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti