Buon compleanno Garbatella!

Catarci: "95 anni vissuti pericolosamente..."
Redazione - 17 Febbraio 2015

Domani, mercoledì 18 febbraio, Garbatella compie 95 anni. Alle ore 11, in Piazza Brin si terrà un concerto della Banda della Polizia Locale di Roma Capitale insieme a numerose iniziative promosse dalle associazioni del quartiere.

garbatella“Garbatella – dichiarano Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII e Claudio Marotta, Assessore alla Cultura del Municipio Roma VIII – è il Quartiere storico di Roma di cui si conosce esattamente la data di nascita. Quel 18 febbraio 1920 in cui Re Vittorio Emanuele III assisteva personalmente alla deposizione della prima pietra e veniva ritratto in una foto ormai celebre. Nel giro di due anni sorgono le prime abitazioni e la scalinata che riecheggia quella di Trinità dei Monti. Il quartiere, destinato ad ospitare gli operai dell’Ostiense, trae ispirazione dalle Città-giardino inglesi e tedesche e doveva diventare, nei programmi dell’allora Assessore Paolo Orlando, una colonia marina collegata ad Ostia. Rapidamente, mentre sul piano cittadino si accantona l’idea dello sviluppo marittimo, anche Garbatella cambia volto rispetto ai progetti iniziali.

Alle palazzine di piccole dimensioni, con tante finestre ed orto, si aggiungono costruzioni più simili a moderni condomini, di quattro o cinque piani, poi le ‘case rapide’, una edilizia più intensiva ed una riduzione del verde. Non si rinuncia, però, ad affiancare agli spazi privati ampie aree pubbliche interne, stenditoi, cortili, lavatoi, né a mantenere uno stile curato e con tratti ampiamente scenografici. In tutte le diverse fasi edificatorie, fino al definitivo stravolgimento dell’impostazione originaria voluto per rispondere al bisogno di alloggi, visibile agli ‘alberghi’, si conserva la caratteristica di quartiere a misura d’uomo.

E’ questa peculiare struttura urbana che rende Garbatella un caso unico nel pur vasto panorama degli insediamenti abitativi della Capitale. Essa ha favorito, in ogni momento, una intensa vita comunitaria, con occasioni di incontro nei giardini, nei lotti, nelle osterie, nei siti religiosi, nelle sedi politiche e associative. E’ qui che prendono forma alcuni aspetti chiari ed inequivocabili dell’identità territoriale, a più riprese rintracciabili: il legame con la tradizione popolare romana, l’appartenenza o la contiguità con il mondo operaio, elemento intrinseco e costitutivo, una connotazione culturale marcatamente antifascista, ora istintuale ora più legata ad universi valoriali.

Garbatella ha tante bellezze e diverse anime, radici piantate saldamente nel territorio ed occhi orgogliosi per guardare il mondo intero. Nel festeggiare i 95 anni tornano alla mente tanto il ruolo di primo piano spesso svolto nei momenti fondamentali delle vicende cittadine e nazionali, quanto le forme di partecipazione e protagonismo di prim’ordine espresse di continuo. Insieme, il pensiero va ai lunghi 95 anni ed alle attenzioni insufficienti, rispetto a quelle che sarebbero state necessarie, riservate a spazi pubblici e belle palazzine, messi a dura prova dal passare del tempo e dalla vita che vi scorre dentro; alla stringente necessità di approntare subito un Piano straordinario per la Riqualificazione e la Manutenzione di Garbatella; alla consapevolezza di aver bisogno di qualcosa di più di qualche ritocco e di qualche restyling limitato.

Insomma, per i 95 anni non ci si aspettano gli auguri di rito, bensì un impegno fattivo e congiunto di tutti i soggetti istituzionali, dal Governo nazionale all’Ater passando per la Regione Lazio e Roma Capitale, ad avviare immediatamente una fase di cura straordinaria di Garbatella, che intende vivere da protagonista anche la storia dei prossimi 100 anni. Auguri Garbatella”

In allegato il programma di tutte le iniziative
http://www.rionegarbatella.it/archivio-articoli-welcome-to-garbatella/1310-buon-compleanno-garbatella-2015


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti