Municipi: | Quartiere:

Centocelle. “A spasso con Pulcinella” con la compagnia de “I Grecialia”

Dal titolo riportato potrebbe sembrare che ieri, 09 agosto, la compagnia de “I Grecialia”, presso il B-Folk, in via dei Faggi 129/A, abbia rappresentato un’opera dedicata alla grande figura mitica e mitologica di Pulcinella.

Potrebbe sembrare ma in realtà così non è stato, anche se mito e mitologia erano presenti, e lo era anche Pulcinella.

Angela Ricci, autrice e regista della pièce, nonché magistrale interprete di Pulcinella ha saputo ammaliare il pubblico presente narrando le vicende di alcuni dei più famosi personaggi della mitologia greca ma conferendo loro quel tono evanescente, sardonico e tipicamente partenopeo della maschera che aveva portato in scena e donando loro uno sguardo tipicamente femminile tanto da raderli ancor più immortali, ancor più modernamente quotidiani.

Penelope, forte come solo una donna consapevole del suo stato e del suo dovere sa essere, eppure fragile e piena di dubbi; Calipso, giovane, ribelle, selvaggia e sola, bellissima, immortale, maliarda e sola in perenne ricerca di compagnia e di amore; Hermes consapevole del suo ruolo ma ugualmente desideroso di amicizia; Giunone paradigma olimpico della regina di Itaca e come lei fedele allo sposo ed al regno e le tre Grazie, giovani, spigliate, esuberanti e splendidamente irrequiete.

Le caratteristiche per inscenare una rivisitazione tragica del mito c’erano tutte, ed invece grazie alle musiche suonate dal vivo, alla passione degli attori ed alla sagacia della sceneggiatura non di tragedia si è trattata ma di un’opera buffa, nel senso più alto e teatrale del termine.

Orietta Petrignani (Penelope), Rita Ancaiani (Giunone), Anastasia Mecucci (Calipso), Valerio Fontana (Hermes), Sergio Digitale (il cantastorie), Irene De Paolis (la Grazia), Damiano Cardamone (il musicista) hanno cantato con la ritmica che tanto ricordava la metrica antica, hanno recitato dando ad ogni personaggio una sfumatura personale, hanno reso ancora una volta un omaggio alla meravigliosa storia antica narrata attraverso la mitologia.

Una rappresentazione semplice ma al contempo appassionante nella quale proprio la passione per il teatro si sentiva in ogni battuta ed in ogni gesto degli attori.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento