Cerimant a Tor Sapienza e Francigena. Nuovi finanziamenti dal Governo

Il progetto “Un miliardo per la cultura” può riqualificare anche il V municipio
Sergio Scalia - 2 maggio 2016

Il Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) è  lo strumento finanziario del Governo Italiano per attuare le politiche per lo sviluppo sociale e territoriale e per la rimozione degli squilibri economici e sociali e si muove in parallelo con i Fondi strutturali dell’Unione europea. Il FSC viene ripartito con apposite delibere del CIPE, sottoposte al controllo preventivo della Corte dei Conti.

Il Cipe ha assegnato in questi giorni un miliardo di euro del FSC  al Ministero dei Beni e delle Attività culturali per il finanziamento del piano “Turismo e cultura”. Per il rafforzamento dell’offerta culturale del nostro Paese e il potenziamento della fruizione turistica, sono previsti interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale italiano. In particolare, sono previsti interventi di completamento a Pompei, a Ercolano, alla Cittadella di Alessandria, alla Reggia di Caserta e agli Uffizi di Firenze, ma sono anche finanziate trasformazioni culturali di strutture pubbliche e integrazioni di percorsi culturali come la via Francigena.

cerimant schedaTra le schede dei 34 interventi previsti ce ne sono almeno due che possono interessare il V municipio e sono:

Cerimant– Il recupero e la valorizzazione del complesso ex militare Cerimant a Tor Sapienza per destinazioni d’uso culturali e creative con un investimento di 40 milioni di Euro. Si era parlato negli ultimi mesi della destinazione di quest’area tra via Prenestina e via Tiratelli, per cui i consiglieri comunali di 5 stelle avevano proposto il progetto “MINIERA URBANA” con una bonifica dell’area e la rilocazione in essa di autodemolitori e rottamatori con aziende del riuso, che non aveva trovato il consenso delle altre forze politiche.

via francigena scheda– Interventi vari su tratti del percorso della via Francigena nel tratto da Aosta alla Puglia con un investimento di 20 milioni di Euro.

Grazie a questi finanziamenti e partendo da queste schede sintetiche si può ora aprire un importante confronto nel territorio e con il Governo sull’articolazione e sull’avvio di questi progetti.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Altro che cultura-mettetevi l’anima in pace.
    I quaranta milioni di euro (cigfra spropositata per un semplice restauro…) sarà usata per bonificare l’area probabilmente piena zeppa di amianto e altri resti nocivi militari,
    Dopo di che vista la grandezza finirà nell’elenco delle strutture messe a disposizione dal governo per ospitare i 30000 migranti in piu che l’italia si è impegnata a tenere e per cui sta cercando in tutta italie ex strutture militari dismesse da utilizzare…

Commenti