Controlli antidroga della Polizia di Stato a Roma

10 le persone arrestate in diverse zone della Capitale
Redazione - 1 Dicembre 2019

Due arresti ed una denuncia in stato di libertà sono stati operati dagli agenti del commissariato Primavalle nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. I primi due sono stati fermati in Via Siro Corti e sono stati trovati in possesso di 14 grammi di marijuana e 1681 grammi di hashish; S.L. 21enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre è stato denunciato il minorenne che era con lui. Il terzo A.A. anch’egli romano di 22 anni, fermato in Viale Delle Medaglie D’oro, è stato arrestato perché trovato in possesso di 113 grammi di marijuana e 443 grammi di hashish.

Gli agenti del Reparto Volanti, a seguito di un controllo appiedato all’interno dei lotti siti nel quartiere Quarticciolo, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale F.D. romano di 37 anni mentre solo per spaccio A.A.A.E.M.A.E.M. egiziano di 41 anni. I due sono stati sorpresi mentre cedevano della droga. L’arresto ha portato al sequestro di 6,3 grammi di cocaina e 395 euro in contanti.

A Piazzale Ostiense, precisamente all’entrata della fermata metro Piramide, i poliziotti del commissariato Trastevere hanno fermato un pusher che trasportava all’interno di una borsa 2 Kg di marijuana. I.E. nigeriano 26enne è stato quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Brillante operazione portata a termine dagli agenti del commissariato Celio che si è conclusa con l’arresto di un corriere della droga, N.T. di 40 anni originario del Burundi, che faceva la spola da Napoli a Roma viaggiando a bordo di un treno ad alta velocità. Gli investigatori sono venuti a conoscenza di questo traffico dopo aver effettuato altri arresti in zona Piramide/Cristoforo colombo nei confronti di cittadini africani. Immediatamente la decisione di predisporre dei servizi mirati volti ad attenzionare proprio la tratta ferroviaria summenzionata. E proprio da un treno proveniente da Napoli e diretto a Torino  è stato bloccato N.T. ; quest’ultimo, sceso a Roma Termini, nascondeva sull’addome avvolto con dello scotch e della carta stagnola un grosso involucro contenente 535 grammi di Eroina. L’uomo a quel punto è stato accompagnato presso gli uffici di Polizia dove è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In via Cantoira, zona Aurelio, gli agenti del commissariato hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente due giovani romani: L.M. 20 anni e S.D. 23 anni. Gli arresti sono scaturiti a seguito di un’ indagine che ha portato a conoscenza dei poliziotti una fiorente attività di spaccio messa in piedi proprio da L.M.. Il successivo lavoro di appostamento ed osservazione non ha fatto altro che confermare la tesi appurando il giro illecito del giovane che, bloccato in strada, è stato trovato in possesso di 6 involucri contenenti marijuana per un peso complessivo di 319,2 grammi. Nell’abitazione di quest’ultimo è stata rinvenuta altra droga: 70,2 di marijuana e 20,9 di hashish. S.D. che era in compagnia di L.M. al momento del fermo è stato trovato in possesso di 25 grammi di hashish. Entrambi dovranno rispondere dei reati summenzionati.

In via dei Ciclamini gli agenti del commissariato Prenestino hanno arrestato per droga T.A.D.M. romano 22enne. È stato bloccato all’interno della sua auto mentre dal finestrino cedeva della droga ad un acquirente. Lo stesso è stato trovato in possesso di 20 involucri contenenti cocaina per un peso di 8,5 grammi e 90 euro in contanti.

488 grammi di marijuana, 482 grammi di hashish e 2980 euro in contanti; questo il quantitativo di droga e soldi sequestrato dagli uomini del commissariato San Paolo a seguito di un  servizio finalizzato alla repressione di reati in materia di droga. Agli arresti è finito un giovane romano di 24 anni, T.G. le iniziali, che deteneva la sostanza illecita in casa.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti