Controlli straordinari a Tor Bella Monaca

Disposti dalla Compagnia carabinieri di Frascati nella periferia romana nel municipio delle Torri e a Tor Vergata
Enzo Luciani - 11 Giugno 2008

Proseguono senza sosta i controlli disposti dalla Compagnia carabinieri di Frascati nella periferia romana di Tor Bella Monaca e Tor Vergata. Proprio nel corso di tali servizi i carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato un albanese e avviato le procedure per l’espulsione di sei suoi connazionali clandestini.

In particolare i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Frascati hanno monitorato casolari abbandonati, ex fabbriche dismesse e abitazioni dove, a causa del continuo via vai di cittadini stranieri, si era concretizzata la possibilità che vi si potessero nascondere alcuni clandestini. I militari hanno fatto irruzione all’interno di un’area di Tor Bella Monaca comprendente sei villini all’interno dei quali sono stati sorpresi numerosi stranieri provenienti da varie nazioni extracomunitarie tra cui 7 albanesi clandestini e privi di documenti di riconoscimento.

I fermati sono stati successivamente condotti al Comando del Gruppo di Frascati per il fotosegnalamento: il riscontro ottenuto dalle impronte digitali è risultato fatale per uno degli albanesi, arrestato perché risultato inottemperante al decreto di espulsione emesso a suo carico più di un anno fa. Per gli altri sei sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Le indagini dei carabinieri, inoltre, hanno permesso di accertare che gli stranieri corrispondevano un affitto che poteva arrivare fino a 300 euro a persona. Si è così deciso di applicare le nuove norme previste dal “pacchetto sicurezza”, introdotto con il Decreto legge n.92 del 23 maggio 2008 che ha modificato la legge n.286 del 25 luglio 1998 in materia di immigrazione clandestina e che ha introdotto il reato di “locazione di immobili a titolo oneroso a soggetti clandestini”.

Pertanto i militari hanno proceduto a sequestrare tutto il terreno destinato ad ospitare gli extracomunitari compresi i sei villini concessi in locazione agli albanesi clandestini provvedendo, inoltre, a denunciare in stato di libertà il proprietario, un romano di 72 anni, per aver ceduto a titolo oneroso un immobile a cittadini stranieri irregolarmente presenti nel territorio dello Stato.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti