Coronavirus. Diario dalle periferie – 4

Il Quartiere Pietralata/Tiburtina/Portonaccio durante il coronavirus
Pericle E. Bellofatto - 16 Aprile 2020

In che modo il nostro quartiere Pietralata/Tiburtina/Portonaccio sta vivendo questo periodo di coronavirus?

Ebbene, il Comitato di Quartiere Largo Beltramelli, del quale chi scrive è Presidente, è “moderatamente” soddisfatto di come gli abitanti hanno reagito alle disposizioni impartite dal Governo, principalmente quella di uscire di casa soltanto per i seguenti motivi: comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza e situazione di necessità.

Purtroppo, siamo stati costretti, più di una volta, a segnalare alle forze dell’ordine comportamenti non in linea con le disposizioni vigenti (c’erano e ci sono troppe persone in giro, a prendere il sole, a leggere il giornale seduti sulle panchine o, con la motivazione di portare il cane a passeggio, creare assembramenti e chiacchierare a lungo, non mantenendo le distanze di sicurezza e in alcuni casi anche senza mascherine – almeno questo ci è stato riferito e questo abbiamo riferito a chi di dovere).

Fresco Market
Fresco Market

Ripetutamente, il Comitato di Quartiere ha invitato la cittadinanza a uscire da casa soltanto per motivi assolutamente urgenti ed indifferibili.

Nel contempo, in ripetute occasioni, il Comitato di Quartiere ha anche sentito forte il dovere di ringraziare tutti coloro che stanno lavorando, nonostante il coronavirus ed il rischio della propria incolumità, per garantire la nostra salute, per non farci mancare nulla e per la nostra sicurezza. E lo ha fatto sia dalle pagine di questo giornale, che con e-mail e con volantini.

Dobbiamo segnalare, inoltre, varie iniziative “solidali” di flash mob che, tutti i pomeriggi alle ore 18.00, si tengono in vari stabili del quartiere (conosciamo quelli di largo Beltramelli, via V. Morello, via delle Cave di Pietralata, via I.C. Falbo, ecc.).

E’ un momento di condivisione e di “unione in musica”, con il quale, sia ben chiaro, non c’è nulla da festeggiare; ma è solo un motivo per sentirsi uniti in questa situazione anomala, che non ci saremmo mai aspettata nel III millennio e dalla quale speriamo di poter scire nel più breve tempo possibile; ma dipende anche da noi.

Nelle foto, alcuni momenti della vita al tempo del coronavirus

 

Pericle E. Bellofatto

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti