Coronavirus. Diario dalle periferie di Roma – 2

Colli Aniene al tempo del Covid-19
Alfredo Letizi - 9 Aprile 2020

Gentile direttore, sono un componente del Comitato Crescita 8 Colli Aniene di Italia Viva e sono residente nel quartiere da 40 anni, avendo vissuto l’avvio della zona quando avevo compiuto da poco 11 anni.

In questi giorni difficili per tutti noi, vissuti all’interno del proprio domicilio, ci si interroga se avremo la capacità come comunità di convivere con l’emergenza sanitaria e come tanti cittadini, come affrontare anche quella economica, visto che la nostra periferia già abbandonata dall’amministrazione, farà fatica a ripartire.
Sono molto colpito che anche il vostro giornale del quale sono stato negli anni lettore, abbia scontato con l’ultima edizione anche il disagio di essere al limite della sopravvivenza, malgrado il servizio essenziale che svolgete per la nostra comunità della periferia est.
Il 26 febbraio 2020 presso la sala Falconi abbiamo già fatto, in tempi non sospetti di emergenza, un incontro con le associazioni e quanti hanno a cuore la ripartenza della zona, ma oggi tutto quanto è superato da quanto stiamo vivendo.
Come cittadini abbiamo l’obbligo di reagire e diventare resilienti, per questo vorremmo riprendere queste buone pratiche di costruzione di una rete che si ponga l’obiettivo di identificare i bisogni dei cittadini, delle associazioni del terzo settore e del commercio.
Abbiamo già durante l’incontro del 26 febbraio raccolto numerose adesioni di chi vuole intraprendere un percorso insieme e noi come forza politica vogliamo aiutare questo processo.
Vorremmo con  l’aiuto della tecnologia, avviare degli incontri tematici con i quali cercare di avere le evidenze, facendoci supportare anche da chi è amministratore locale in altri municipi dove è presente la nostra organizzazione.
La saluto cordialmente

Alfredo Letizi

 

6 aprile 2020

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti