Dalla Capitale ai piccoli borghi: il teatro di qualità a “Oriolounborgoallaperto”

Brunella Bassetti - 29 Luglio 2021

All’interno degli eventi e delle varie manifestazioni culturali e musicali estive organizzate dalla Pro Loco in sinergia con alcune associazioni presenti nel territorio e con l’amministrazione comunale di Oriolo Romano, venerdì 30 luglio 2021 alle ore 21.30, andrà in scena – nella suggestiva “quinta” naturale di Villa Altieri – la rappresentazione teatrale “I nomi di un gioco” presentata nei giorni scorsi nella rassegna messa in scena nel Municipio IX presso il complesso “Seraphicum” di via Laurentina.

Nulla ci viene suggerito dal titolo della “pièce”. “I nomi di un gioco” ci rimanda a qualcosa in cui l’elemento ludico possa essere il protagonista principale. Si parlerà di un gioco, ma di un “gioco tragico” dove memoria collettiva e memoria personale si intersecheranno e si sovrapporranno (in questo senso ci saranno repentini cambi di scena, di personaggi e di epoche storiche) più volte alla ricerca – legale-storica-umanitaria – di una vicenda del passato che può, e deve, parlare ancora al presente.

Il “plot” narrativo si dipana da un furto: d’identità e di memorie, racconti del passato che è giusto, doveroso ricordare. Ciò che viene contestato è il metodo …

Francesco FIGLIOMENI elezioni comune di Roma 2021

… qual è il ruolo dello “scrittore” e fino a che punto è lecito impadronirsi delle storie altrui? L’informazione storica dovrebbe essere sempre obiettiva e “super partes”. La memoria non va soltanto “commemorata” ma anche “esercitata”.

I nomi di un gioco” è un’esigenza: l’esigenza di raccontare la “Storia” per conoscere meglio noi stessi!

Lo spettacolo fa parte della rassegna teatrale “RE.TE. Festival” giunta alla sua seconda edizione.

Regia: Alessandro Calamunci Manitta – Interpreti: Floriana Corlito, Alessio Droghini, Giorgia Possi – Testo: Carolina Sacconi

Adotta Abitare A

 

Pubblicità elettorale 2021 amministrative Roma

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti