Municipi: ,

Dalla “scuola calcolatrice” alla “scuola alfabetica” – Trump la talpa – L’ “Italicum” e l’ “Africanus” – La “Brexit” e il “Milan” – La Dublino di Giorgia

Fatti e misfatti di giugno 2016

Dalla “scuola calcolatrice” alla “scuola alfabetica”

“I giudizi nelle scuole – se uno dei disegni di legge delega che il Governo sta mettendo a punto, sulla base delle indicazioni contenute nella “Legge 107” varata nel luglio 2015, verrà approvato in tempo – non saranno più, dal prossimo anno, in numeri, ma in lettere. Non più, insomma dal 10 allo zero, ma dalla “A” alla “E”. Dove la “A” significherà “eccellente”, la “B” un “buono o sufficiente livello di apprendimento”, la “C” la “sufficienza piena”, la “D” un “livello al limite tra la sufficienza e l’insufficienza, la E” un “mancato requisito minimo nell’apprendimento””.

Il motivo di questa rivoluzione? Uscire – si è spiegato – dalla logica della “scuola calcolatrice”. Per entrare, evidentemente, nella logica della “scuola alfabetica”. Comunque, in ogni modo, sempre in attesa di una scuola sicura. Di una scuola, cioé, che non faccia cadere i soffitti addosso agli studenti. Che sarebbe, naturalmente, la più urgente. Anche se la meno ridicolmente rivoluzionaria.

donald-trumpTrump la talpa

“Renzi è dalla parte di Hillary Clinton? – ha risposto, a domanda di un giornalista, il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump – Non lo conosco neppure, non mi importa, è irrilevante”.

Il regno animale sempre più nemico di Matteo. Dopo gli stormi di gufi, qualche iena, ora anche una talpa cieca ed ignorante. Attenzione a che, uno di questi giorni, possa arrivare anche un avvoltoio stercorario.

L’ “Italicum” e l’ “Africanus”

“A Renzi – così Valter Veltroni – dico di riflettere bene sull’ “Italicum””.

Renzi accetterà il consiglio oppure dirà, perlomeno fra sé e sé, ma Veltroni non doveva andarsene dall’Italia per fare “Valter l’africanus”?

La “Brexit” e il “Milan”

“Comunque – uno dei tanti “twitter” dopo la “Brexit” – anche il “Milan” è uscito dall’Europa, ma non c’è stato tutto questo casino”.

Come ti sdrammatizzo la tragedia.

La Dublino di Giorgia

“L’ultima mia volta in Inghilterra – ha risposto Giorgia Meloni, durante una trasmissione di “8 e mezzo” – è stata a Dublino”.

Dublino in Inghilterra? Ai tempi dei suoi avi, ma non più già da decenni. Dublino, oggi, non ha più nulla a che vedere con il Regno d’Inghilterra perché è la capitale della Repubblica indipendente d’Irlanda. Giorgia Meloni conoscerà sicuramente la geografia delle periferie romane, ma non certo la geografia dell’Europa.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati