Due incontri al Villaggio Cultura Pentatonic

Redazione - 16 Settembre 2019

La decima stagione di “Invito alla lettura” al “Villaggio Cultura-Pentatonic”, in Viale Oscar Sinigaglia 18 a Roma Laurentina prenderà il via con due appuntamenti.

Domenica 22 settembre 2019 ore 17*

Invito alla lettura: AA.VV. Una notte magica, LaRecherche.it, 2019

 Anna Maria Curci conversa con i curatori del libro, Giuliano Brenna e Roberto Maggiani

«Tra tutti i ricordi mondani, veri o fittizi, che videro Proust protagonista, di cui si continuò a chiacchierare a lungo anche dopo la sua scomparsa, ce n’è uno di cui solo pochissime persone sono a conoscenza. Proust invitò un gruppetto eterogeneo di amici e conoscenti ad un misterioso incontro in un padiglione nel fitto della vegetazione del Bois de Boulogne, a mezzanotte. Quale fosse l’intento di tale invito non è dato sapere, forse un ultimo saluto a persone care, o forse semplicemente un incontro per il semplice piacere di passare qualche ora insieme, lontano dalla frenesia e dai pettegolezzi dei salotti. Quello che successe quella notte è andato ormai perduto, ma ognuno dei 67 autori qui antologizzati ha provato a immaginare gli stati d’animo dei partecipanti al misterioso convegno, in poesia, prosa e immagini.» (dalla quarta di copertina)

Giovedì 26 settembre 2019 ore 21*

Incontro con gli autori Giampaolo De Pietro e Francesco Balsamo

G. De Pietro, Dal cane corallo. Disegni di Francesco Balsamo, Arcipelago itaca 2019

Con Giampaolo De Pietro e Francesco Balsamo conversano Pina Napolitano, Giorgio Galli e Anna Maria Curci.

Saranno esposti disegni di Francesco Balsamo

Giampaolo De Pietro è nato a Catania nel 1978. Scrive e fotografa in versi. Ha pubblicato i libri Tre righe di sole (Salarchi Immagini 2008),  La foglia è due metà (Buonesiepi libri), Abbonato al programma delle nuvole (L’arcolaio 2013), Se i fantasmi vengono dalle statue (Collana isola 2015), Telescopio di fame (selezione di testi per un numero de Il Verri, 2016), Debbo togliermi il vizio (silloge per FUOCOfuochino 2018). Sue poesie sono state tradotte in sloveno, francese, inglese, tedesco e portoghese.

Francesco Balsamo (Catania, 1969). Nel suo lavoro si affiancano disegno e scrittura in versi. Ha pubblicato: Appendere l’ombra a un chiodo (“7 Poeti del Premio Montale”, Crocetti 2002); Discorso dell’albero alle sue foglie (premio Sandro Penna per l’inedito 2002, Stamperia dell’Arancio 2003); Ortografia della neve (Incerti editori 2010, vincitore del premio Maria Marino 2011); Tre bei modi di sfruttare l’aria (Forme Libere 2013); Cresce a mazzetti il quadrifoglio (Ponte del Sale 2015); la plaquette A una scarpa solitaria (FUOCOfuochino 2019). Due i suoi libri di disegni: Non copiare dagli occhi (incerti editori 2012); Album dei passaggi e dei culmini (Galleria Lo Magno 2017).

*Ingresso con tessera ARCI per la stagione 2019/20; è possibile tesserarsi in sede. Allo scopo di mantenere lo spazio culturale creato e far fronte alle spese di gestione vi chiediamo una partecipazione economica minima, una consumazione di 3 euro.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti