Elicotteri e mega-parcheggi a Mistica

Cosa resta del progetto originario?
di Pino Liberotti e Sergio Scalia - 18 novembre 2011

E’ stato presentato in questi giorni un Progetto esecutivo per le opere che la “Fondazione Parco della Mistica” vuole realizzare su quell’area.

Questo progetto non appare conforme a quello pubblicizzato nell’ultima manifestazione della Nazionale Cantanti del 19.3.2011 e per tutte le modifiche apportate non c’e stato alcun confronto con il territorio.
In particolare le modifiche più rilevanti riguardano:

1) Impianti Fotovoltaici: Nel progetto iniziale si prevedeva di collocare pannelli fotovoltaici sui tetti degli edifici esistenti e su quelli di circa 23.600 mq di serre da realizzare. Nel nuovo progetto si parla di serre agricole per circa 46.783 mq e di circa 10.000 mq di parcheggi con pensiline fotovoltaiche per circa 600 posti auto, con impianti che saranno realizzati dall’Acea. Anche se l’incremento dello spazio destinato a serre può essere compatibile con la destinazione agricola e sociale del progetto iniziale, desta forte preoccupazione la copertura di un mega parcheggio per 600 posti che, secondo i progettisti, dovrebbe servire alle esigenze delle strutture sportive e ricreative da realizzare (Campo di calcio, teatro, centro ristoro). L’utilizzo delle energie alternative per il funzionamento delle strutture del parco è senz’altro un fatto positivo (anche se andrebbe chiarito il rapporto costi-benefici per Acea e per la Fondazione con il meccanismo degli incentivi e la fornitura di energia), ma non vorremmo che l’ampiezza dei parcheggi e la copertura di un ettaro di terreno con pensiline fotovoltaiche possa arrecare un danno ambientale in un Parco con rilevanti aspetti archeologici. Cosa ne pensa di questi stravolgimenti la Nazionale Cantanti, che ha messo la sua importante sigla sul progetto iniziale ? Non sappiamo se i progetti complessivi siano già stati autorizzati, ma già in questi giorni si stanno picchettando gli spazi per il parcheggio coperto, parcheggio che poi resterà inutilizzato fino alla realizzazione delle altre strutture non ancora finanziate.

2) Casa delle Associazioni: Nel progetto iniziale si prevedeva di destinare uno dei casali del Parco a “Casa delle Associazioni”, per restituire al territorio una parte delle strutture di Mistica e consentirne una frequentazione pubblica, ma nel nuovo progetto non se ne parla più.

3) Spazio per le emergenze: Nel nuovo progetto compare uno spazio di circa 10.522 mq con la seguente descrizione ”superficie destinata alle attività di emergenza", mentre è completamente scomparsa l’area dedicata al campeggio. Sarebbe opportuno sapere se questo spazio sia per caso un Eliporto per il soccorso, anche se non esiste alcuna viabilità che colleghi il Parco ai vicini ospedali.

Nel nostro Municipio esistono solo 3 grandi spazi di proprietà pubblica (Centro Carni, Parchi di Centocelle e Mistica), che potrebbero riqualificare il territorio, ma che vengono lentamente sfilati con scelte decise in Campidoglio, facendo trovare davanti al fatto compiuto amministratori municipali e cittadini.

E’ un grave danno per il nostro futuro e dovrebbe spingere tutti gli amministratori locali e cittadini, indipendentemente dalla loro collocazione politica, a rivendicare un ruolo decisionale su questi importanti spazi pubblici del nostro territorio.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti