Esposto in Procura per passaggio illegale Tir su via Ardeatina

Lo annunciano in una nota Andrea De Priamo e Massimiliano De Juliis rispettivamente Capogruppo di Fratelli d'Italia in Assemblea Capitolina e Vice Presidente del Consiglio al Municipio IX Eur
Redazione - 20 Agosto 2020

Crediamo fortemente che le azioni dei cittadini, insieme alla politica, sia ciò che contribuisce a migliorare la vita di tutti noi ma delle volte si assiste a dei cortocircuiti che, all’ottenimento del risultato politico, non vede seguire quello tecnico-amministrativo, a causa anche della politica che governa l’amministrazione.
Per questo, cosa che facciamo raramente, abbiamo presentato un esposto denuncia alla procura della Repubblica per accertare che non vi siano stati comportamenti omissivi nel mancato ripristino del divieto di transito ai TIR su via Ardeatina, in entrambi i sensi di marcia, come votato all’unanimità dal Consiglio Metropolitano con la mozione numero 125 del 1 agosto 2019 a firma di Fratelli d’Italia e su sollecitazione del Municipio Roma IX attraverso la risoluzione numero 4 del 2019.

Quella del divieto di transito ai mezzi pesanti su via ardeatina ha una storia che parte da lontano da 10 anni di battaglie, con manifestazioni molto partecipate dei cittadini, con l’ottenimento del sacrosanto divieto con l’ordinanza 19 del 2013 e con l’installazione di telecamere che dovevano controllare il traffico illegale ad agosto 2017 e mai entrate in funzione per quello scopo.
Poi con una nuova ordinanza, la 87 del 2018 ci si dimentica di tutto, anche dei morti sulla strada, e la Città Metropolitana a guida Raggi ripristina il passaggio in un senso di marcia ai mezzi pesanti ma dando la sensazione di aver ceduto e, quindi, ridato il via libera nuovamente al passaggio illegale.
Tutto questo è inaccettabile per la  cittadinanza, che si sente presa in giro, che vive costantemente i pericoli sulla strada che è anche in pessime condizioni di manutenzione, senza marciapiedi fruibili perché pieni di detriti ma è inaccettabile anche per chi ha ottenuto ogni atto politico che permettesse di ripristinare la legalità su questa strada.

Qualcuno oggi dovrà risponderne e, ove venisse accertato, anche penalmente.

Decathlon Prenestina saluta

Noi non molliamo mai e chi pensa di poterci sfinire sulla lunga distanza rispondiamo che siamo allenati per la maratona, lo dichiarano in una nota Andrea De Priamo e Massimiliano De Juliis rispettivamente Capogruppo di Fratelli d’Italia in Assemblea Capitolina e Vice Presidente del Consiglio al Municipio IX Eur.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti