Giornata delle Consulenti per l’allattamento materno

Nel IV municipio una delle 150 Consulenti è in via Luigi Lodi 74-76 (zona Tiburtina/Pietralata)
F. Acerbetti - 4 Marzo 2021

La Giornata delle Consulenti per l’allattamento materno IBCLC ha lo scopo di dar merito a quegli operatori sanitari IBCLC, abilitati dal International Board Certified Lactation Consultant (Registro Internazionale dei Consulenti Certificati per l’Allattamento al Seno)  figura professionale sanitaria che si occupa di allattamento con competenze tecniche e relazionali per prevenire, riconoscere e superare gli ostacoli ad un allattamento sereno, affiancando anche il personale ospedaliero.

La IBCLC, con specifica formazione, sostiene, guida e informa le mamme e i papà, sulla gestione dell’allattamento, in modo individualizzato e rispettoso delle priorità e del vissuto della madre, del bambino, e di tutta la famiglia, dalla gravidanza allo svezzamento.

Una IBCLC è tra le eccellenze del IV municipio. Si tratta di Martina Carabetta che è una delle 150 IBCLC operanti in tutto il territorio nazionale con ambulatorio in Via Luigi Lodi 74-76 (zona Tiburtina/Pietrlata).

Tornando alla IBCLC, possiede le capacità, le conoscenze e gli atteggiamenti per identificare i bisogni dell’insieme madre-bambino allattato al seno per prevenire, riconoscere e risolvere le eventuali difficoltà legate all’allattamento e per intervenire se subentrano difficoltà.
La Consulente può intervenire ad iniziare dalla gravidanza fino all’introduzione dei cibi solidi, quindi già nei corsi preparto e in reparto maternità. Molto importante è il momento dell’immediato postparto e del rientro a casa, ma anche qualsiasi momento dell’allattamento fino allo svezzamento del bambino dal seno .
La consulenza sull’allattamento è svolta nei confronti delle madri ed anche dei papà e talvolta anche dei nonni perché tutta la famiglia comprenda l’importanza dell’allattamento e sostenga la neomamma.
Con la sua preparazione, la IBCLC sostiene, guida e informa le mamme e i papà, rispetto alla gestione dell’allattamento, in modo individualizzato e rispettoso delle priorità e del vissuto della madre, del bambino, e di tutta la famiglia, in ogni momento dalla gravidanza a dopo la nascita.

Si diventa IBCLC dopo molta formazione e pratica clinica, e sostenendo un esame internazionale. La qualifica di IBCLC non è a vita perciò è necessario continuare a studiare riconfermando ogni 5 anni la propria preparazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti