Giro di vite sui parcheggiatori abusivi

Il Campidoglio rende noti i risultati dell'operazione "Proter Park"
Enzo Luciani - 8 Novembre 2009

Prosegue la battaglia del Comune di Roma contro le attività abusive. Dopo l’ordinanza anti – lavavetri scatta l’operazione Proter Park, volta ad identificare i parcheggiatori abusivi. L’intervento, portato a termine dal I Gruppo della Polizia Municipale in collaborazione con il Gruppo Speciale della Polizia Municipale P.I.C.S. e con la Polizia di Stato, ha portato i primi risultati resi noti dal Campidoglio . 
"Ben 27 infrazioni contestate ad altrettanti parcheggiatori abusivi per un importo di 19.143 euro, 12 persone sottopose a fermo, perché privi di documenti di identificazione e 1 arresto per mancata ottemperanza al decreto di espulsione. I soggetti ai quali sono state contestate le infrazioni sono per la maggior parte egiziani, iracheni, bengalesi, trovati a svolgere l’attività abusiva in piazza della Repubblica, piazza Venezia, Lungotevere Raffaello Sanzio,Rione Testaccio, piazza Bocca della Verità, piazza Augusto imperatore".

L’operazione della Polizia Municipale si inserisce in un modello di “protezione dinamica a rete in favore del territorio”, che è partito da un monitoraggio dei 99 posteggiatori abusivi presenti nel Centro Storico. La Polizia Municipale ha individuato i punti e le fasce orarie dove gli stessi in genere svolgono la loro attività predisponendo una mappatura precisa. Le aree maggiormente interessate al fenomeno dei parcheggiatori abusivi sono risultate essere: le zone limitrofe agli ospedali San Giovanni, Bambin Gesù e Fatebenefratelli; i dintorni delle Stazioni Ferroviarie di Termini e P.le Ostiense; piazza della Repubblica; l’area Colosseo (via Nicola Salvi, via degli Annibaldi); il tratto di Lungotevere compreso tra P.te Mazzini e P.te Garibaldi; il rione Parione (L.go Teatro Valle, L.go S. Pantaleo, P.zza della Cancelleria, P.zza Vidoni, P.zza de’ Massimi, P.zza Cairoli); il rione Trevi; il rione Campo Marzio (P.zza Augusto Imperatore, L.go degli Schiavoni); il rione Testaccio (via Galvani, via di Monte Testaccio, via Zagaglia, via del Campo Boario, L.go G.B.Marzi, Piazza Giuistiniani).

Il delegato alla Sicurezza del Comune di Roma, Giorgio Ciardi spiega le motivazioni di questo intervento: "Abbiamo avuto una forte sollecitazione da parte della cittadinanza romana che ci ha chiesto di intervenire sul dilagante fenomeno dei parcheggiatori abusivi. La loro insistenza nel chiedere soldi agli automobilisti era ormai ai limiti dell’intimidazione. Quella avviata è una azione di polizia urbana atta a recuperare sicurezza e la legalità sul territorio, contrastando un fenomeno che negli ultimi anni era divenuto eccessivamente offensivo".

Un’operazione che secondo il delegato del Sindaco per il Centro Storico, Dino Gasperini non si esaurirà con questa operazione. "L’azione di repressione – assicura Gasperini – rientra nell’opera di monitoraggio e di controllo del Centro Storico della Capitale a garanzia dell’ordine, della sicurezza e del rispetto delle regole necessari per una città più vivibile. Continueremo anche nei prossimi giorni rafforzando le operazioni nelle arre di bordo alla ZTL. Di settimana in settimana monitorerò personalmente la situazione, con particolare attenzione approssimandosi le festività natalizie".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti