Giunta comunale approva progetto definitivo per ex mercati generali

L’assessore Corsini: "In un periodo di crisi economica sbloccati investimenti per oltre 200 milioni di euro"
Enzo Luciani - 8 Maggio 2009

La Giunta comunale, presieduta da Gianni Alemanno, su proposta dell’assessore all’Urbanistica, Marco Corsini, ha approvato il progetto definitivo dei lavori di riqualificazione dell’area degli ex Mercati Generali di via Ostiense, che prevede la riconversione funzionale del complesso in “Centro di Aggregazione Giovanile”.

Con questo provvedimento, dopo un lungo stop, l’Amministrazione comunale è riuscita a sbloccare la situazione mettendo in moto investimenti per oltre 200 milioni di euro. Il progetto, che risale al 2003 e che è stato protagonista di un iter assai faticoso, è molto atteso sia per il suo elevato impatto di qualità architettonica, sia per il miglioramento che apporterà al territorio anche in termini di fruizione. Si tratta, infatti, di un progetto urbanistico e architettonico che vede tra i suoi autori una firma dell’architettura internazionale come l’olandese Rem Koolhaas, e che arricchirà le capacità di utilizzo dell’area offrendo una serie di opportunità funzionali – con spazi commerciali e di ristori, tempo libero e cultura – adeguatamente dotate sotto il profilo delle infrastrutture.

"In un periodo di grave crisi economica – spiega l’assessore Corsini – siamo riusciti a far partire la fase attuativa del progetto. Con l’avvio della realizzazione dell’intervento attiveremo investimenti e lavori per un importo complessivo molto superiore ai 200 milioni di euro. Inoltre con il “Centro di Aggregazione Giovanile” prende forma una precisa idea di riqualificazione di un territorio vasto come Roma, e si avvera, dopo tante vane invocazioni alla finanza di progetto, uno dei primi rilevanti interventi in città che coinvolgono risorse finanziarie private nella gestione di aree pubbliche. Un impegno forte della Giunta Alemanno, che riesce a dare un grande segnale di efficienza amministrativa, rimettendo in moto un processo in fase di stallo, e dimostrando attenzione alle istanze di riqualificazione e alle aspettative della città".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti