“La grande bellezza” in moto

Due tour per vivere in maniera breve ma intensa la città eterna
Redazione - 21 marzo 2014

colosseoRoma rimane per turisti e cittadini stessi una città magica e tutta da scoprire. Un antico proverbio dice “Roma non è stata costruita in un giorno” per questo per visitare con cura la città eterna occorre tempo e tranquillità. I romani stessi ammettono di non conoscere ancora fino in fondo la propria città.
Un giro in moto per Roma ci può, tuttavia, far risparmiare tempo (facendoci evitare il traffico in auto e le lunghe attese dei mezzi pubblici) e farci arrivare in luoghi anche di più difficile accesso.

Ecco due tour da percorrere in moto, pensati in esclusiva per i lettori di Abitare, da Francesco Antenucci, biker romano doc e presidente dell’associazione Motociclisti Forze Armate:

Primo tour: partenza dalle Terme di Caracalla, attraverso quel contesto bucolico che dà quasi l’impressione di essere fuori città, passando per Colosseo, Parco del Celio, San Giovanni, Circo Massimo per arrivare ai piedi del Campidoglio e terminare a piazza Venezia, di fronte l’imponente Altare della Patria.
Il secondo tour fa dormire meno la domenica mattina ma è sicuramente indimenticabile e suggestivo. Si inizia, prima dell’alba, da Castel S. Angelo, attraverso via della Conciliazione, per ritrovarsi davanti l’imponente cupola di San Pietro. A sinistra si prende la galleria e si arriva, tra curve e verde, al Pincio dove si può finalmente ammirare il sole che sorge, guardando il panorama mozzafiato di una Roma che si sveglia.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti