In I Municipio apre lo sportello contro la ludopatia

Finanziato dalla Regione Lazio con 18 mila euro
Redazione - 12 Dicembre 2013

Il Municipio Roma I aprirà uno sportello nel territorio per il contrasto alla ludopatia finanziato dalla Regione Lazio con 18 mila euro. Uno sportello di ascolto, orientamento, animazione territoriale che si occuperà di organizzare incontri con le scuole e i centri anziani, per sensibilizzare sul gioco d’azzardo.

L’annuncio dell’iniziativa è stato dato questa mattina 12 dicembre da Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio e Giampietro Cioffredi, presidente dell’Osservatorio Sicurezza e Legalità della Regione Lazio, durante il consiglio municipale aperto dedicato al tema. Una seduta durante la quale sono state approvate una serie di misure per contrastare il fenomeno del gioco patologico dilagante anche in centro storico e in crescita tra adolescenti e anziani.

Tra queste il rilascio del marchio “Slot free-RL” per indicare gli esercizi commerciali dove non ci sono apparecchi per il gioco d’azzardo e l’adesione del Municipio I al Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo, che sarà pubblicata sul sito Istituzionale.

“I consigli aperti servono per far entrare nelle istituzioni le realtà del territorio per amplificare il lavoro dei consiglieri. L’ente di prossimità si deve occupare delle politiche che lo riguarda e farsi carico di azioni positive e non solo repressive”, ha sottolineato il presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi.

Al Consiglio sono intervenuti il prof. Maurizio Fiasco, della Consulta Nazionale Antiusura, di Marco Genovese, Coordinatore della sede romana dell’Associazione Libera, di Claudio Leonardi, dirigente dei Servizi pubblici per le dipendenze patologiche, di Giampiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio Sicurezza e Legalità.

“Sul tema del Gioco D’Azzardo la politica è stata troppe volte distratta, ha chiuso gli occhi di fronte a un dramma sociale quotidiano – ha detto la consigliera Antonella Pollicita – la costruzione di questo atto ha visto interessati tutti i consiglieri su un tema che merita azioni concrete”.

“Il coinvolgimento dei centri anziani, delle realtà territoriali, dei rappresentanti dei distretti sanitari, sono l’occasione per aprire un percorso comune sul territorio, una rete che il Municipio si impegna a sostenere – ha dichiarato Emiliano Monteverde, assessore alle politiche sociali del Municipio, ricordando che esiste “un tema legato alla crisi economica e al dilagare delle macchinette. Per questo è importante anche individuare delle misure di sostegno per gli esercizi commerciali che si impegnano a mettere le macchinette”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti