Il 26 marzo inaugura ‘Happio’

Grande attesa per l'apertura del nuovo centro commerciale all'Alberone
Alessia Maestà - 24 Marzo 2015

Si terrà il 26 marzo l’inaugurazione del nuovo centro commerciale “Happio” che nasce dal recupero dell’antica stazione/deposito della STEFER, la Società delle Tramvie e Ferrovie Elettriche di Roma, in via Appia Nuova 450 a poca distanza dalla fermata metropolitana Furio Camillo. In occasione della conferenza stampa, che si terrà alle 11.30, gli artisti di Biella della Cracking Art Group presenteranno la loro prima installazione di grandi dimensioni.

La struttura commerciale, originariamente era nata per ospitare il mercato rionale dell’Alberone. Poi il progetto fu modificato in corso d’opera e fu riconvertito in centro commerciale. Ancora non è chiaro se ci sarà o no il coinvolgimento dei commercianti dell’Alberone. Le indiscrezioni danno, intanto, per certi i negozi di Trony, Decathlon, Yamamay e H&M.

Centro_Commerciale_HappioIl centro prevede 360 posti auto interrati, un numero che, di certo, non soddisfa le esigenze di sosta della zona che, già, soffre per il sovrappopolamento di auto.

A chiedere chiarimenti a riguardo è Giordano Tredicine, vice presidente della commissione mobilità di Roma Capitale e vice coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia.

“A seguito della commissione mobilità di stamattina, convocata su mia richiesta, ho presentato un’interrogazione urgente a sindaco e assessori competenti al fine di avere dall’amministrazione delucidazioni in merito alle molte preoccupazioni ed incognite emerse sull’inaugurazione del centro commerciale ‘Happio’. In primis – specifica Tredicine – visto che i 360 posti auto previsti per legge sono stati, nella commissione di stamattina, unanimemente valutati insufficienti, vorremmo capire cosa intenda fare l’amministrazione per garantire la viabilità della zona, già fortemente gravata dal problema del traffico.

In secondo luogo, vorremmo sapere quale sarà e quando avverrà la collocazione del mercato rionale Alberone all’interno del centro, cardine del progetto, visto che, non solo dal fascicolo presentato dalla società appaltatrice non si evince affatto, ma addirittura sembra, secondo quanto emerso oggi in commissione, non sia prevista prima di un anno, un anno e mezzo. Infine, la questione dei marciapiedi che, nonostante il progetto prevedesse il loro rifacimento, i lavori siano durati più di due anni e l’inaugurazione sia tra tre giorni, continuano a versare in condizioni disastrose costituendo un grave pericolo per i cittadini, in particolare quelli più anziani e quelli con difficoltà di deambulazione”.

Il Campidoglio intanto, in vista dell’inaugurazione, ha predisposto un piano straordinario per la mobilità che sarà attivo fino a Pasqua e che vedrà il divieto di sosta nel tratto di via Appia Nuova compreso tra via Cesare Baronio e via Raffaele De Cesare.

“Subito dopo Pasqua – ha dichiarato il presidente della Commissione, Annamaria Cesaretti – si dovrà svolgere un sopralluogo nell’area per verificare l’impatto quotidiano sulla viabilità. Inoltre, si apra un tavolo con gli assessori Improta (Trasporti) e Leonori (Commercio) perché questo centro commerciale, nato con la passata giunta Rutelli – ha aggiunto – ha solo 360 posti auto perché in un luogo servito dalla metro. L’Appia però è un’arteria importante per il traffico ed è impensabile che questo numero possa bastare. Ci auguriamo che gli altri depositi sottoposti a valorizzazione non vengano trasformati in centri commerciali”.

Dar Ciriola

Il progetto del centro commerciale


Commenti

  Commenti: 1


  1. Farà a pezzi i commercianti sull’appia e ha fatto svalutare gli appartamenti a ridosso del centro commerciale, praticamente un affare per pochi e una sola per tanti……Perchè con la crisi che c’è le persone o comprano da una parte o comprano dall’altra quindi tutti quelli andranno a comprare nel nuovo centro commerciale non andranno a comprare nei negozi sull’Appia. Poi il consigliere duedozzine non fa testo, sappiamo chi è e da dove viene e non si sa come fa ad essere eletto….

Commenti