Il cdq Castello della Cecchignola chiede l’attuazione del piano di zona Cecchignola Sud

Arrivano chiarimenti dagli Uffici Espropri del Comune
di Laura Roxana Neamtu - 5 Giugno 2009

Il comitato di quartiere “Castello della Cecchignola” rende concreto il suo impegno nelle questioni urbanistiche che affliggono Cecchignola Sud. Giovedì 28 maggio si è svolto, presso l’aula consiliare del XII municipio in via Ignazio Silone, il consiglio municipale straordinario per discutere delle problematiche del quartiere. All’appuntamento, che ha visto una larga partecipazione cittadina, è intervenuto anche l’assessore all’urbanistica del Comune di Roma, Marco Corsini, che si è dichiarato disponibile a rivedere i piani edificatori nei progetti di Cecchignola Ovest, Colle delle Gensole e Prato Smeraldo, che aumenterebbero di molto il numero dei residenti della zona.

Alla riunione del consiglio municipale si è dato un seguito concreto con un altro appuntamento importante: l’audizione della Commissione consiliare permanente VIII Urbanistica del Comune, svoltasi il giorno seguente, venerdì 29 maggio. Nel corso dell’audizione il Comitato ha avuto il modo di presentare le tre questioni urbanistiche che preoccupano maggiormente i residenti della zona:

1 la mancata attuazione del piano di zona Cecchignola Sud: nonostante i cittadini avessero già versato i relativi oneri economici mediante le cooperative costruttrici, il Piano di Zona non ha visto sorgere le cinque scuole previste, il centro commerciale, il centro civico (con l’acquisto del Castello), gli edifici destinati a uffici e servizi (banca, posta) ed il parco attrezzato.

2 il contenzioso esistente tra l’Amministrazione ed i proprietari dei terreni occupati per la realizzazione del Piano di Zona

3 i nuovi insediamenti previsti dai piani edilizi “Cecchignola Ovest”, “Colle della Strega” e “Prato Smeraldo” con riferimento ai servizi per gli attuali residenti di Castello della Cecchignola ed alle opere di viabilità programmate dall’Amministrazione.

Per quanto riguarda il contenzioso relativo alla realizzazione del Piano di Zona, nel corso dell’udienza sono stati forniti importanti chiarimenti da parte degli uffici Espropri del Comune nella persona della dirigente dott.ssa Cintio e del funzionario dott. Gentilotti.

Per i terreni del Piano di Zona Cecchignola Sud di proprietà Torlonia, il Comune ha recentemente presentato ricorso in Cassazione avverso la sentenza della Corte di Appello che aveva liquidato in circa tredici milioni, oltre rivalutazione ed interessi, il danno procurato dall’amministrazione.

Per i terreni del Piano di Zona di proprietà del gruppo La Nuova Fonte Meravigliosa, preso atto della decisione della Cassazione e della conclusione definitiva del contenzioso, il Comune non intende arrivare alla nomina del Commissario ad acta per la quantificazione del danno (indicato in oltre 200 milioni di euro dai proprietari). Pertanto entro metà novembre 2009 dovrà essere stipulata la transazione oppure si darà corso al procedimento di sanatoria previsto dalla normativa di settore.

Adotta Abitare A

La pendenza in Cassazione del contenzioso Torlonia complica la posizione dei proprietari degli immobili che insistono sull’area la cui svalutazione commerciale potrebbe proseguire per gli anni necessari alla decisione della Suprema Corte.

L’Ufficio Edilizia Residenziale Pubblica, rappresentato dal direttore Ing. Andreangeli e dal funzionario Arch. Frontani, ha fornito importanti chiarimenti sull’area oggetto dell’esproprio (e quindi del contenzioso), precisando che anche i campi di via Vera Vassalle, realizzati su un parcheggio del Piano di Zona, rientrano nei terreni oggetto del contenzioso. Tale circostanza non era stata fino ad ora chiarita dagli uffici, lasciando pensare alla necessità di un ulteriore atto di esproprio per realizzare un centro sportivo pubblico polivalente chiesto da tempo dai residenti.

Il Presidente della Commissione, On. Di Cosimo ha rassicurato il Comitato sull’inesistenza di rischi a carico dei cittadini ed ha invitato la segreteria a convocare, per la seconda settimana di giugno, l’Avvocatura Comunale ad una Commissione tecnica che affronti il problema del contenzioso.
Il Presidente ha infine dichiarato che il Comitato sarà nuovamente convocato entro l’estate per un aggiornamento sullo stato della vicenda.

Per ulteriori chiarimenti visualizzare il sito: www.cecchignola.it.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti