Il Merano WineFestival visto da noi

Dal 9 al 13 novembre 2018 si è tenuto il ventisettesimo festival del vino
Anna Onori, Henos Palmisano - 27 Novembre 2018

Dal 9 al 13 novembre 2018 si è tenuto a Merano il ventisettesimo festival del vino.Quest’anno, per la prima volta, ci siamo decisi ad andare al Merano WineFestival.
Le preoccupazioni maggiori erano la distanza ed il maltempo, ma come in tante occasioni in cui “Audentes Fortuna iuvat” (cioè: “il destino favorisce chi osa”; esametro lasciato incompiuto da Virgilio, Eneide, X, 284), ci tuffiamo in questa nuova avventura sensoriale.
Il tempo, nuvoloso, regge e la distanza viene annullata dalle ferrovie dello stato.
Turno, re dei Rutuli, riprendendo la citazione, aveva ragione.
Arriviamo il venerdì 9, il tempo di lasciare le valigie in hotel, una doccia veloce ed eccoci tuffarci nella elegante città di Merano.
Ci informiamo degli eventi. Sono oramai le 15 e 30′, decidiamo di seguire l’odore del cibo che proviene dal GourmetArena: scelta azzeccatissima, avendo pranzato soltanto con un panino.
Cari miei Latin WineLowers, dobbiamo dirvi che abbiamo fatto bene a sfidare le previsioni, abbiamo avuto, contrariamente al resto dell’Italia, buon tempo e, quindi, facilità a spostarci da un padiglione all’altro.
L’unico errore è stato, probabilmente, esserci concessi una vacanza troppo breve per i numerosi eventi, tutti di grande attualità.
Il compito che ci siamo prefissati, ovviamente come giornalisti, è quello di segnalarvi l’eccellenza in campo enogastronomico: compito meraviglioso, ma come fare a riassumerlo in poche righe?

Vi segnaliamo, per il momento, tre prodotti di alta classe: il prosciutto crudo di Bedogni Egidio, il pomodoro “Torpedino” di Mariano di Vito ed il prosecco di Gianluca Frassinelli.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti