Inaugurata la Mostra “Dalla palude al quartiere, cronistoria di Colli Aniene nei suoi primi 50 anni”

Il 6 ottobre 2022 presso la biblioteca Vaccheria Nardi in via Grotta di Gregna 37 dove sarà visitabile fino al 21 gennaio 2023 nei suoi orari di apertura
Redazione - 6 Ottobre 2022

Il grande giorno è arrivato! Oggi 6 ottobre 2022 presso la biblioteca Vaccheria Nardi in via Grotta di Gregna 37, inaugurazione della Mostra “Dalla palude al quartiere, cronistoria di Colli Aniene nei suoi primi 50 anni” promossa e organizzata dall’associazione il Foro, Abitare A, Sogester e l’agenzia di comunicazione dunp con il patrocinio di Roma Culture – Biblioteche, del Comune di Roma – IV Municipio e con il contributo di Coop – Unicoop Tirreno e il Consorzio AIC – Sistema Abitare.

L’iniziativa, che si colloca nella celebrazione del cinquantennale della posa della prima pietra delle prime case del quartiere è stata preceduta da un’esaustiva illustrazione della stessa di Claudio Polito, presidente di dunp e curatore della mostra e da un intervento magistrale di Paolo Bonomo, docente di Storia contemporanea all’Università “La Sapienza” che ha fornito una spiegazione del quadro normativo che ha consentito, insieme all’ispirazione fondamentale del cooperatore Virgilio Melandri, la nascita di un quartiere fortemente connotato da un’azione cooperativistica che ha impresso una traccia indelebile al quartiere rendendolo uno dei più vivibili di Roma.

L’incontro ha fornito l’occasione al presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti di fornire anticipazioni sulla futura realizzazione dello stadio in un’area abbandonata di Pietralata che sarà riqualificata dalla sede futura dello Stadio della Roma e che attrarrà su questo quadrante della città investimenti per un totale di 500 milioni (che sommati ai 200 del Technopole faranno un totale di 700 milioni per questo territorio).
Per quanto riguarda il termine dei tempi di realizzazione di questa imponente struttura, il presidente ha ipotizzato il biennio 2026-2027. Ma anche Colli Aniene sarà al centro dei progetti della nuova giunta municipale perché nel quartiere si pensa di destinare fondi per concerti, spettacoli teatrali ed eventi culturali nell’Estate Romana Tiburtina del 2023. Il presidente infine ha affermato che la fine dei lavori interminabili della via Tiburtina sarà nel 2023.
Maurizio Rossi, assessore municipale alla Cultura del IV Municipio nell’esaltare la valenza della Mostra ha dato atto al quartiere della sua vivacità culturale attraverso soprattutto l’opera incessante delle sue molteplici e variegate associazioni culturali e sociali.

Prima del taglio del nastro, nel suo saluto augurale, la responsabile della biblioteca Elisa Moltoni ha invitato i presenti ad iscriversi (gratuitamente) alla Biblioteca per poter usufruire dei suoi numerosi servizi ed essere informati delle attività della stessa.

Il nostro giornale “Abitare A”, storica voce della cronaca di alcuni fra i più importanti quartieri di Roma, ha allestito all’interno della Mostra un corner in cui sono reperibili tutti i numeri delle pubblicazioni dal 1987 fino ad oggi.
Trentasei anni di costante informazione sono ora accessibili a tutti.

Palpabile ed unanime è stato il gradimento della Mostra da parte dei primi numerosi visitatori che sarà visitabile fino al 21 gennaio 2023 negli orari di apertura della biblioteca in via Grotta di Gregna, 37. Ingresso è libero e gratuito.

 

Dar Ciriola

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti