“Incendio al Salario – nube tossica – emergenza sanitaria a Rocca Cencia, disastri ambientali permessi dalla politica?”

Comunicato di Quartieri Riuniti in Evoluzione
Redazione - 11 Dicembre 2018

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato di Quartieri Riuniti in Evoluzione su incendio al TMB del Salario

Il disastro ambientale in corso a Roma Nord con l’incendio del distretto rifiuti del Salario, la pericolosa nube tossica che incombe su milioni di persone, si somma a mesi ed anni di lotte dei cittadini per la salute e la vivibilità.

Lotte combattute contro gli amministratori che insistono nelle loro politiche miopi e pericolose, come visto con le recenti affermazioni del municipio vi su Rocca Cencia.

Le attività rischiose e malgestite, poste nei centri abitati, come affermato anche dall’agenzia regionale preposta alla tutela ambientale, Arpa, pongono dei seri interrogativi sulle capacità decisionali del comune e solo adesso la procura sembra si stia muovendo nonostante da anni i cittadini con i loro comitati scientifici, producano dati, osservazioni inoppugnabili sullle criticità e pericolosità di tali siti.

Addirittura il piano regolatore di Roma, con la carta della vulnerabilità, vieta l’insediamento a Rocca Cencia… ma le grida della società civile non vengono ascoltate, dal municipio, da Roma Capitale, dal Ministero.

Solo la regione ad aprile si e’ espressa negativamente con la V.I.A. ed adesso con l’Arpa.

Ci si chiede cosa la Procura stia aspettando per mettere tutto sotto sequestro.

Qui il rischio di mortalità per cancro è elevatissimo come affermato dal dipartimento epidemiologico.

Quanti altri tributi di vite umane dobbiamo pagare con le nostre famiglie? È inevitabile che il disastro al TMB del Salario sovraccaricherà gli impianti del polo di Rocca Cencia.

Tutto questo a discapito ulteriore delle nostre precarie situazioni sanitarie. È ora di dire basta!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti