Incendio treno regionale a Roma Termini

Illesi i passeggeri, problemi al traffico ferroviario e danni per oltre 100 mila euro
di Maria Giovanna Tarullo - 8 Maggio 2009

Nella mattinata del 6 maggio 2009 nella stazione ferroviaria di Roma Termini, un treno regionale proveniente da Caserta, qualche minuto dopo l’allontanamento dei passegeri ha subito un incendio di probabile origine dolosa.

Il convoglio era  fermo al binario 21della stazione, quando il personale Fs ha visto del fumo fuoriuscire da una carrozza. Tempestivo è stato l’intervento delle due squadre dei vigili del fuoco, proveniente dalla vicina caserma di via Genova.

Dopo le prime verifiche è stato escluso il corto circuito, di conseguenza i funzionari della Ferrovie hanno pensato a un atto vandalico e nella denuncia presentata alla Polfer è stato ipotizzato l’incendio doloso.

Non ci sono stati problemi per i viaggiatori, rimasti illesi esclusi gli inconvenienti sul traffico ferroviario rimasto interrotto nei binari 21e 22.

Il convoglio è stato sequestrato e trasferito al deposito per le procedure di accertamento delle cause del rogo e per individuare gli eventuali responsabili; l’ammontare dei danni è stimato per oltre 100 mila euro.

L’episodio è il secondo che si verifica, a distanza di una sola settimana, ai danni del servizio di trasporto pubblico, dopo il disastroso rogo che ha colpito le 30 vetture Trambus, nel deposito di Porta Portese lo scorso 3 maggio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti