Intossicazione da ‘cipolle selvatiche’ a Tivoli

Padre e figlio rischiano la vita sul Monte Gennaro
Mariagaia Metrangolo - 13 Aprile 2015

Doveva essere una tranquilla scompagnata domenicale sul Monte Gennaro a Tivoli ma ha rischiato di trasformarsi in tragedia.  Padre e figlio, 48 e 13 anni, in gita nei boschi si sono ritrovati vittime di fortissimi dolori addominali e in preda ad una vera e propria crisi respiratoria.

Causa dei sintomi atroci, aggravati da allucinazioni, delle erbe selvatiche, alcune con un bulbo che li faceva somigliare a una specie di cipolla selvatica, raccolte dai due e ingerite ingenuamente.

monte gennaroSecondo quanto riportato dall’uomo, impiegato presso l’Università la Sapienza, “il sapore era buono e i vegetali, all’apparenza, erano tutt’altro che pericolosi”.

Appena sopraggiunti i dolori, che non si sono fatti attendere, padre e figlio sono stati aiutati da due medici presenti nel gruppo e, poco dopo soccorsi da due elicotteri del 118 che li hanno trasportati tempestivamente in ospedale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti