La Ciclovia delle Valli e la ciclabilità nel III municipio

Redazione - 13 Luglio 2020

Il 6 luglio 2020 sono partiti i lavori per la completa riqualificazione dell’ex area di cantiere della metro Conca D’Oro. Quattro ettari di parco e un’arena che tra non molto saranno a completa disposizione di tutti i cittadini di Roma per eventi, teatro, cultura e musica. L’annuncio è stato dato da Giovanni Caudo, Presidente del Municipio III che ha aggiunto “abbiamo bisogno di zone multifunzionali all’aperto e in mezzo al verde come quella. Si tratta di un progetto del Municipio fortemente voluto da questa amministrazione.

Nel settembre 2018 Roma Capitale ci aveva ceduto quell’area simile a una landa desolata lasciandoci da soli a trovare i soldi, a fare il progetto, la gara d’appalto e ora ad avviare il cantiere di una zona a soli 20 minuti di metropolitana dal centro.
Un progetto di respiro che dal Municipio guarda a tutta la città”, di questo e di molto altro si è parlato al termine della passeggiata lungo l’Aniene sabato 11 luglio 2020.

“Un sabato sull’Aniene è stato un modo per sottolineare il valore del fiume e per mettere in luce ciò che stiamo facendo perché questo ambiente ritorni a vivere in dialogo e in connessione con la realtà urbana che lo sovrasta. Siamo abituati a immaginare l’Aniene come il “retro nascosto e insicuro del quartiere” e non come parte integrante della città. Invece, il fiume è una delle cose più belle che abbiamo. Roma stessa nasce come comunità fluviale e non è affatto semplice in Europa trovare esempi di contesti così pienamente naturali in ambiti tanto antropizzati.
Tutto ciò avvalora i progetti che stiamo portando avanti: la Ciclovia delle Valli, il Ponte ciclopedonale di Sacco Pastore e il rifacimento e la riqualificazione dell’area dell’ex cantiere della metro Conca D’oro il cui cantiere abbiamo aperto pochi giorni fa.
L’idea soggiacente a quest’ultima iniziativa è che la zona del parco sia un posto dove ritrovarsi, anche intimamente. In cui leggere un libro, suonare o partecipare a eventi culturali e musicali a beneficio di tutta la città a 20 minuti di metropolitana dal centro”.

“La Ciclovia delle Valli, unico progetto a Roma approvato alcuni mesi fa dalla Regione Lazio, – ha affermato Stefano Sampaolo, assessore all’urbanistica e vicepresidente del municipio III – si propone come percorso ciclabile di ricucitura di un territorio sempre più spesso congestionato dal traffico veicolare.

L’idea è quella di fare delle reti, tra Conca D’oro, Val D’Ala e Prati Fiscali, collegandole a percorsi già esistenti o in programma in un’ottica di intermodalità e connessione con i mezzi pubblici, in particolare con la metropolitana e con la stazione del treno Val D’ala che collegherà Tiburtina in appena 6 minuti.
Si tratta di un’idea di mobilità sistemica, che vorremmo fosse usata per andare a lavoro anche da parte dei tanti addetti – almeno 2000 – tra Prati Fiscali e Salaria.

E’ un progetto che riannoda e rinsalda il legame della città col suo fiume, l’Aniene, costeggiandolo sia da sopra che da sotto proprio come abbiamo fatto durante la passeggiata di sabato scorso”.

 

La ciclovia delle Valli e la ciclabilità nel III Municipio

La ciclabilità nel Municipio III sta per essere rivoluzionata, connettendo tra loro i nodi del trasporto pubblico.

Nuovi percorsi in sede propria sono stati finanziati e progettati e saranno cantierizzati nei prossimi mesi.

Si tratta di:

 

la Ciclovia delle Valli, progetto del Municipio Roma III risultato vincitore del finanziamento nell’ambito di un bando regionale (2019).

È un anello ciclabile con direttrice est/ovest che partendo da Viale Tirreno si collega attraverso l’asse di Via Conca d’Oro fino ai Prati Fiscali, ricomprendendo la pista esistente su Conca d’Oro/parco delle Valli. In parallelo al percorso su strada si sviluppa quello interno alla Riserva naturale dell’Aniene, in riva destra del fiume. La gestione dell’opera è in capo alla società regionale Astral.

È in corso la progettazione esecutiva, e si punta a fare la gara entro l’anno;

 

il Ponte ciclopedonale sull’Aniene tra Sacco Pastore e la stazione B1 Conca d’Oro: progetto travagliato oggi alla seconda versione, elaborato da Roma Metropolitane per il quale si è da poco conclusa positivamente la Conferenza dei Servizi, recependo alcune osservazioni della Soprintendenza. Roma Capitale ha assicurato che si procederà a breve alla gara d’appalto. Alla realizzazione del Ponte ciclopedonale che metterebbe in collegamento il quartiere di Sacco Pastore con la stazione della metro B1 Conca D’oro manca solo un appalto.
Un’opera attesa da una decina di anni, che rischia di scivolare via a un passo dalla meta, a causa della liquidazione di Roma Metropolitane.

La conferenza dei servizi è chiusa, il progetto definitivo è stato approvato ma bisogna andare in gara d’appalto. lo doveva fare Roma Metropolitane ma da ottobre è in liquidazione. Ora il comune di Roma deve capire chi farà da stazione appaltante.
Siamo a luglio e ancora non lo sappiamo eppure siamo a un centimetro dal fare goal. In attesa circa 7000 mila persone che vivono a Sacco Pastore e che trarrebbero un enorme beneficio da ciò.
Per accelerare l’iter, il municipio si è fatto anche promotore a dicembre di una raccolta firme che in pochissime ore ha ottenuto 1000 adesioni

 

le piste ciclabili n. 13 e b. 14 del PON Metro, progettate da Roma Servizi per la Mobilità e in capo a Roma Capitale, che collegheranno il Parco delle Sabine a nord con Ponte Tazio a sud passando per Via Monte Cervialto, Piazzale Jonio, Piazza Conca d’Oro e Viale Tirreno.

 

– A questi itinerari ciclabili si aggiunge un intervento ancora in fase di progettazione che è quello sulla direttrice Jonio/Prati Fiscali proposto dai cittadini nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2019 cui è stato attribuito un finanziamento di 700mila euro. Il progetto è in fase di definizione da parte di Roma Servizi per la Mobilità e potrebbe virtuosamente ricollegarsi con la Ciclovia delle Valli a Prati Fiscali e con le piste del PON Metro a Jonio.

Infine il Dipartimento Simu nei prossimi mesi riqualificherà la vecchia pista Aniene. La nuova rete ciclabile unirà le stazioni metro di Jonio e Conca d’Oro (il cui parcheggio interrato di scambio per 200 auto è finalmente andato in gara e sarà aperto nel 2022) nonché le stazioni ferroviarie di Nomentana e Val d’Ala, di cui è prevista a riapertura nel 2021 come nodo della linea FL2 con collegamento a Roma Tiburtina in soli 5 minuti.

Ex cantiere metro B1

in sintesi, si tratta di quella che è stata l’area del cantiere per i lavori di prolungamento della B1 per molti anni, 4 ha che torneranno ad essere parco e saranno disponibile per gli eventi all’aperto. E’ prevista una  sistemazione paesaggistica del suolo per consentire la fruizione dell’area e la successiva piantumazione di essenze arboree. Infine uno spazio per un’arena all’aperto

Una grande risorsa per tutta la città a venti minuti di metro  dal Colosseo.

Si completerà così il disegno del Parco delle Valli con le sue molteplici funzioni, natura, aree per l’attività sportiva all’aperto, il centro anziani, l’area cani.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti