La Marcia di Natale per l’amnistia, la giustizia e la libertà

Organizzata dal partito Radicale per il 25 dicembre da Castel Sant'Angelo (ore 10) al Quirinale
di Massimiliano Nardella - 19 Dicembre 2005

I Radicali hanno promosso per il 25 dicembre la "Marcia di Natale per l’amnistia, la giustizia e la libertà": La marcia partirà alle 10 da Castel Sant’Angelo e raggiungerà piazza del Quirinale.

La manifestazione ha l’obiettivo di ottenere un definitivo nonchè urgente provvedimento a favore dell’amnistia-indulto e di cercare di colmare le innumerevoli lacune giudiziare.

Le motivizioni sono illustrate sul sito ufficiale del partito www.radicali.it. Negli ultimi anni sono aumentate le carcerazioni e nel contempo sono "stranamente" aumentati i cittadini che hanno beneficiato della prescrizione dei reati.
I radicali affrontano il tema parlando delle due facce incomunicanti dell’amministrazione della giustizia: da un lato quella della cosiddetta "amnistia strisciante", ovvero delle prescrizioni occulte dei reati in costante aumento; dall’altro lato quello delle classi sociali meno abbienti, indifese ed escluse dal tessuto sociale, verso le quali si scarica ingiustamente la mano della giustizia "forte con i deboli e  debole con i forti".

I radicali considerano il carcere stesso illegale e sottolineano come siano le leggi sbagliate ed inique ad indurre inevitabilmente i cittadini a compiere atti criminosi. Ragioni che trasformerebbero la questione dell’amnistia e dell’indulto, da semplice provvedimento umanitario ad una vera e propria emergenza sociale.

Sul sito, oltre al comunicato completo, è anche possibile aderire all’iniziativa.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti