La Memoria del Territorio e l’Operazione Balena

Alla Libreria Bookstore in via Tuscolana, 771 771/a il 29 aprile ore 18
Redazione - 19 Aprile 2018

Domenica 29 aprile alle ore 18.00 alla Libreria Bookstore in via Tuscolana, 771 771/a, punto di riferimento letterario/culturale della zona, ci sarà una nuova presentazione del libro della giornalista Carla Guidi “Operazione balena – Unternehmen Walfisch – Roma 17 aprile 1944: nazifascisti al Quadraro.” Terza edizione riveduta e documentata – Edilazio 2013. Intervengono Aldo Pavia, Vicepresidente ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati) e Pierluigi Amen Ricercatore Storico ANRP (Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia). Copertina del libro e allegato CD fotografico di Valter Sambucini www.valtersambucini.it sulle emergenze archeologiche della zona e sulle vie decorate dai murales del Quadraro vecchio.

Mondadori Bookstore Tuscolana, via Tuscolana, 771 771/a Roma – Tel. 06 76960869 – https://www.facebook.com/mondadorituscolanaroma/  sito internet – http://www.mondadorituscolanaroma.it

Il libro contiene, come un diario, le memorie autobiografiche di Sisto Quaranta e Augusto Gro, ex deportati del quartiere Quadraro il 17 aprile 1944; un’intervista a Lorella Ascoli il cui padre fu deportato dal Quadraro, ma non riconosciuto in quanto ebreo, ed alcuni articoli sulla storia del territorio a cura di G. Giannini, P. Grella, A. Palumbo. Attraverso questi testimoni si ripercorrono tutte le vicende della zona, dai primi anni del fascismo, alla deportazione di massa di quel terribile 17 aprile 1944, alla prigionia in Germania e Polonia come schiavi di Hitler, fino alla liberazione ed il ritorno, nonché alle vicende umane e resistenziali di chi era rimasto al Quadraro. Il contributo del parroco della zona Don Gioacchino Rey, descritto nel libro, ebbe parte significativa nella salvezza dell’intero quartiere dalla distruzione con fuoco programmata dalle SS, ma anche per la sopravvivenza delle famiglie dei deportati rimaste senza alcun sostegno materiale.

Poiché la memoria ha valore di identità ma anche di formazione, nelle centonovantotto micro/città delle quali è composta Roma, il Quadraro è rimasto come un “paese nella città” ma ricco di una sua importante storia idro-geologica, archeologica, urbanistica, ambientale, sociale e resistenziale. Questo episodio quindi fa parte di una storia che aspira ad essere maggiormente conosciuta, così come è importante sapere come – questi luoghi fossero gli unici a Roma dove si respirava, nonostante tutto, un’atmosfera di effettiva libertà, con le significative voci delle periferie romane, che non si sottomettevano alla violenza ma vi si opponevano attivamente – come ha scritto Rosario Bentivegna in “Achtuhg banditen!”. Questi componevano il famoso Nido di vespe (illustrato nel Museo di Urban Art di Roma MuRo dall’l’artista romano Lucamaleonte e fotografato da V Sambucini nel CD allegato al libro) ovvero i resistenti del quartiere Quadraro, insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile del Presidente della Repubblica nel 19 aprile 2004.

Aldo Pavia, figlio e nipote di deportati ad Auschwitz. Da 52 anni iscritto ed attivo nell’ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati) di cui stato per anni Consigliere della Sezione di Milano e Consigliere Nazionale. Ne è oggi il Vicepresidente nazionale e Presidente della Sezione di Roma. Socio fondatore della Fondazione Memoria della Deportazione, di cui è stato Consigliere d’Amministrazione e ne ha curato i rapporti con Archivi e Musei della Deportazione in Italia e all’estero. Coautore di “Non perdonerò mai” (nuovadimensione, 2006) e di “I giorni del sole nero. Da Roma ai Lager nazisti”. Coordinatore della raccolta di 23 videoregistrazioni di ex deportati, realizzate per conto della Sezione romana dell’ANED, oggi consultabili in siti Internet. Ideatore e coautore del DVD “Io c’ero” distribuito dal Comune di Roma (l’allora Assessorato alle politiche educative) a suo tempo alle scuole romane. Componente del Comitato scientifico della Casa della Memoria e della Storia di Roma, è Consigliere della Sezione provinciale romana dell’ANPI, di cui è stato anche Vicepresidente. E’ autore di una cronologia della “Resistenza a Roma https://anpcnazionale.com/2014/04/11/cronologia-resistenza-roma-di-aldo-pavia/

Citiamo dalla presentazione di Aldo Pavia: Carla Guidi ha voluto ritrovare le radici del Quadraro, attraverso la storia dei suoi abitanti. Lo ha fatto scegliendo di riportare alla luce quella pagina che porta la data, nel diario romano, del 17 aprile 1944. Nel suo libro, si è messa al fianco di Sisto Quaranta, il più accanito dei testimoni, il più determinato nel volere che la sua memoria fosse radicata memoria del quartiere, e con lui ha ripercorso i giorni, le ore, i momenti drammatici di una avventura umana che non può e non deve essere dimenticata. Una memoria che deve essere assolutamente di tutta la città. Che il libro di Carla Guidi fosse necessario, lo dimostra che ora viene ristampato. E la ristampa, nel mondo editoriale, è anche sicuro segnale di successo. Ma non è una pura ristampa, è una nuova edizione. Più articolata, più ricca, ancor più puntuale. Una nuova edizione che appare integrata ed arricchita di nuovi, importantissimi contributi. (…)” 

Pierluigi Amen è attivo promotore del linguaggio della Memoria del territorio. Storico e Ricercatore, coordinatore della ricerca storica sul Rastrellamento del Quadraro per l’ANRP (Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento e dalla Guerra di Liberazione) sta ricostruendo documentalmente la verità storica sul Rastrellamento del Quadraro ed i suoi testimoni diretti ed indiretti, tramite fonti documentali inedite, raccogliendo dichiarazioni e notizie in tutta Italia. Si deve a lui la riscoperta delle vicende umane e resistenziali di Don Gioacchino Rey che erano cadute nell’oblio. Alla sua memoria, su richiesta dell’ANRP il 12 ottobre 2017 dal Presidente della Repubblica è stata conferita, in una cerimonia al Quirinale, la Medaglia d’oro al Merito Civile. Per l’opera di ricostruzione della sua figura, il ricercatore è stato recentemente insignito della cittadinanza onoraria di Lenola (LT), città natale di Don Rey. https://www.youtube.com/watch?v=-1rx2Zmf8iM

http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Discorso&key=725

https://www.youtube.com/watch?v=G19bPPX9o4w

Foto 1 Locandina Presentazione

Foto 2 Carla Guidi Al Museo Del Deportato A Carpi

Foto 3 Frase di Bertolt Brecht al Museo del Deportato a Carpi

Foto 4 Il Presidente della Repubblica con Pierluigi Amen


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti