La Pisana. Finge suicidio e si imbratta le braccia di vernice rossa

Arrestato dalla Polizia per violazione del divieto di allontanamento
Redazione - 25 Luglio 2019

Aveva finto tagli sul braccio, imbrattandosi con della vernice rossa e gialla, e in mano teneva un grosso coltello, anch’esso tinto di rosso, per impressionare la moglie che lo aveva lasciato due anni fa. Prima dell’arrivo degli agenti, aveva finto il suicidio, legandosi al collo il filo di una prolunga, tutto questo davanti al figlio minore che veniva trovato dai poliziotti mentre piangeva, nascosto dietro a delle autovetture.

M.S. il nome dell’uomo denunciato in stato di libertà dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Monteverde, per procurato allarme.

Subito dopo aver lasciato il luogo dell’intervento, ovvero una concessionaria di vendita e officina meccanica di moto, di proprietà dell’uomo, adiacente al posto di lavoro della moglie, un’altra concessionaria, i Poliziotti venivano richiamati immediatamente dalla Sala Operativa, in quanto lo stesso, violando il decreto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, si introduceva nell’attività, inveendo contro di lei e colpendola con uno schiaffo.

L’uomo veniva bloccato dagli agenti, ammanettato e portato presso gli uffici del commissariato Monteverde, dove veniva arrestato e condotto presso la casa Circondariale di Regina Coeli.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti