Municipi: , | Quartiere:

La pusher del Don Bosco: spacciava “cioccolata” ai giovani della Roma bene

La ragazza è stata fermata mentre trasportava cocaina e hashish pronti per lo spaccio

Una donna di 32 anni romana è stata arrestata dalla Polizia di Stato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La donna aveva escogitato un metodo singolare per vendere la sua merce: confezionava dosi di cocaina e hashish come se fossero barrette di KitKat e le spacciava ai giovani della movida romana, anche a quelli della “Roma bene”.

L’operazione è avvenuta ieri, al termine di un’indagine condotta dagli agenti del II Distretto Salario.

Gli investigatori hanno osservato la donna per diverso tempo, attendendo che uscisse dalla sua abitazione in zona Don Bosco. Una volta identificata, la donna è stata fermata e perquisita.

Nella sua casa, gli agenti hanno trovato undici involucri di droga, contenenti cocaina e hashish, per un peso complessivo di quasi un chilo e mezzo.

Inoltre, sono stati sequestrati 2.220 euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

La 32enne è stata arrestata e condotta negli uffici di polizia. Dopo la convalida dell’arresto da parte del gip, la donna è stata posta ai domiciliari.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento