La Questura commemora il 23° anniversario della morte dell’Ispettore Superiore della Polizia di Stato Carlo Tufilli

Il 22 giugno 2019 mattina il Questore Carmine Esposito ha ricordato il suo coraggio e l’abnegazione per il lavoro
Redazione - 22 Giugno 2019

Il 22 giugno 2019 mattina il Questore Carmine Esposito ha ricordato l’Ispettore Superiore della Polizia di Stato Carlo Tufilli e soprattutto il coraggio e l’abnegazione per il suo lavoro.

Il 22 giugno 1996, libero dal servizio, mentre si trovava a bordo di un treno, si accorse che in una carrozza vicina due malviventi, armati di pistola, avevano appena rapinato alcuni passeggeri.

Alla prima stazione utile l’Ispettore, sceso per primo dal treno, affrontò i due rapinatori intimando loro di arrendersi; ne nacque un conflitto a fuoco a seguito del quale Tufilli perse la vita così come uno dei due rapinatori.

Il secondo fu tratto in arresto dalla Squadra Mobile il giorno seguente.

Il Questore ha deposto, a nome del Capo della Polizia Prefetto Dr. Franco Gabrielli, una corona di alloro sulla lapide posta all’ingresso del Commissariato Porta Maggiore, dove l’Ispettore prestava servizio.

I familiari ed i colleghi dell’Ispettore insieme alle Autorità Civili e Militari hanno partecipato alla cerimonia, per non dimenticare il generoso tributo alla legalità ed esempio per le nuove generazioni.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti