La storia delle donne è tutta da riscoprire

La giornalista e scrittrice Maria Paola Fiorensoli parla di donne di potere dell’Alto Medioevo
Carla Guidi - 4 Ottobre 2019

L’Affi (associazione federativa femminista internazionale) propone un corso di conferenze – Donne d’ingegno con passione di stato – tenuto da Maria Paola Fiorensoli alla Casa internazionale delle Donne di Roma, via della Lungara 19 (Trastevere) dall’11 ottobre al 6 dicembre 2019 (calendario in fondo)

Nell’Alto e Medio Evo, in Occidente, e nell’Impero Romano d’Oriente, molte donne svolsero compiti di governo in forma diretta o come reggenti, ma poche vollero riformare profondamente i loro regni o dar loro assetti completamente diversi su un preciso disegno politico, con aspirazioni personali e dinastiche. Ancora meno furono le donne che spartirono quel disegno o vi si opposero, giocando le loro vite l’una a sostegno dell’altra o una contro l’altra. Il corso presenta cinque esperienze di donne al governo in cui i rapporti genitoriali, parenterali, amicali o conflittuali determinarono non solo cambiamenti nelle loro vite, ma cambi di orizzonte politico, culturale e religioso nel panorama dell’Europa dell’ovest e dell’est. Donne al bivio dei secoli che presero uno o altro indirizzo secondo la loro personalità, relazione e disegno politico.

Serena, l’ultima romana fu la madre putativa di Galla Placidia, regina visigota e Imperatrice in Occidente nell’epocale spartiacque dell’età Tardo Antica; Brunechilde e Fredegonda due regine dei Franchi, irriducibili nemiche, protagoniste di lotte civili, dinastiche e religiose sulla scena dell’Europa barbarica e dei rapporti con Roma; le sorelle Basilisse interpreti, fino in fondo, di conflitti interfamiliari e dinastici, risolti spartendosi poi la corona; Matilde, Adelaide e Berta artefici di una trama amicale e diplomatica che Canossa, attraverso un Papa e un Imperatore, fu dirimente per la lotta delle investiture e la riforma gregoriana; Eleonora e Bianca, nonna e nipote, alle fondamenta della Francia moderna, fecero e disfecero l’Amor cortese.

Per chi non la conoscesse Maria Paola Fiorensoli è giornalista pubblicista ed anche presidente dell’Associazione culturale editrice de “il  Foglio del Paese delle donne” (cartaceo, dal 1987) e del Paese delle donne-on line (dal 1995); sito www.womenews.net.

Ideatrice e co-Presidente del Premio di scrittura “il Paese delle donne & Donna e Poesia” (dal 2000) aderisce al movimento femminista dagli anni Settanta ed ha partecipato all’iter costitutivo della Casa internazionale delle donne di Roma. Attiva nella promozione di attività giornalistiche ed editoriali, al femminile (corsi di storia di genere, convegni, mostre, presentazioni librarie) collaborazioni con l’Università degli Studi di Cassino, facoltà Scienze Politiche e con associazioni varie per corsi e seminari su materie inerenti la storia delle religioni, il cristianesimo antico, il monachesimo e la storia laica e monastica di genere. Collabora con associazioni di aiuto contro la violenza: Differenza Donna (corsi di formazione), Bee Free (corsi di formazione).

Tra le pubblicazioni, “La città della dea Perenna” sulla storia della popolazione femminile romana dal ‘600 al ‘900, con acclusa ricerca sulla storia del complesso dell’ex Buon Pastore alla Lungara e sulle comunità femminili laiche, religiose, che lo hanno abitato e lo abitano. (1995, in ristampa dalla Cgil); il libro è stato preceduto  da un omonimo video, per sua sceneggiatura e regia, edito da il Paese delle donne, (1995), con rari materiali visivi, girati da Annalisa De Sivo e Irene Carpitelli.

“Le Signore della Loira, dal V secolo al XIX” (2015, ed. G. Zedde) un viaggio di storia di genere che copre in quindici capitoli accentrati su città e castelli della Valle della Loira, un arco temporale dal V secolo al 1830, rivisitando leggende, tradizioni, letteratura, biografie di note e meno note, con appendice dedicata alle varie forme di monachesimo.

CALENDARIO – Donne d’ingegno con passione di stato di Maria Paola Fiorensoli alla Casa internazionale delle Donne di Roma, via della Lungara 19 (Trastevere)

11 OTTOBRE – SERENA (370 – 408) e GALLA PLACIDIA (388/392 – 450) Politiche di famiglia sul confine tra due Imperi

 25 OTTOBRE – BRUNECHILDE la Visigota (543 – 613) e FREDEGONDA di Neustria (Montdidier, 545 circa – Parigi, 597) fu regina dei Franchi di Neustria, tra il 568 e il 584, in quanto terza moglie di Chilperico I – L’odio e la vendetta

8 NOVEMBRE – Le sorelle Basilisse ZOE (978 -1050) e TEODORA III  (980 – 1056). La spartizione del trono d’Oriente

22 NOVEMBRE – MATILDE (1046 – 1115), ADELAIDE DI SUSA (1014 – 1042) e BERTA di SAVOIA (1066–1087). La tela di Canossa.

6 DICEMBRE – ELEONORA D’AQUITANIA (1122 – 1204) e BIANCA DI  CASTIGLIA (1188 –1252). Nonna e nipote tra fare e disfare regni ed amor cortese.

Casa Internazionale delle Donne, https://www.casainternazionaledelledonne.org/

Sala del caminetto, via della Lungara 19 – secondo ingresso via S. Francesco di Sales 1 A – ore 17,30 – 19,00 – Iscrizione in sede: € 10,00 a incontro; forfait di € 40,00 per i 5 incontri da versare a inizio corso. Info: mpfiorensoli@libero.itaffi.socie2019@gmail.com


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti