La tradizione del Presepe, una testimonianza di strada a Nuova Gordiani

Ogni anno sul marciapiede centrale in viale Partenope
Luciano Di Pietrantonio - 7 Gennaio 2019

Viviamo e siamo assorbiti nella quotidianità della grande città di Roma, da tanti piccoli e grandi problemi che si manifestano come le buche delle strade, i marciapiedi dissestati, i rifiuti abbandonati e non raccolti, gli alberi pericolanti e non potati, tanto per citare alcune criticità. Contemporaneamente ci sfugge o sottovalutiamo, alcune testimonianze e allestimenti che assumono il valore di comunità e di solidarietà, e si moltiplicano in tante realtà  territoriali della Città Eterna.

Una di queste testimonianze è rappresentata da un semplice Presepe, (che certamente non è come quello storico di Piazza di Spagna) allestito sul marciapiede centrale in viale Partenope, che collega la stazione Teano della Metro C, al cuore pulsante di Nuova Gordiani al Prenestino. Nelle motivazioni scritte su un “ foglio” affisso a fianco della rappresentazione natalizia si legge: “Questo è un  Presepe semplice, realizzato dal Gruppo Scout RM 92, della parrocchia Santa Maria Madre della Misericordia, con l’aiuto delle famiglie, due settimane di lavoro per tagliare sagome di compensato, che rappresentano i personaggi classici a cui abbiamo voluto aggiungere la presenza di alcuni bambini, come segno di speranza del nostro futuro.”

Quindi nel nostro mondo contemporaneo, dove la logica sembra quella “del tutto e subito”, c’è chi si pone in maniera realistica il senso del domani, con sereno ottimismo, dettato anche da principi di valori nei quali tante persone credono convintamente. Il “foglio” degli Scout continua sottolineando: “La realizzazione è stata l’occasione piacevole di allegria e condivisione, in un clima sereno di famiglia, si scartavetrava, si colorava, si inchiodava, ognuno metteva a disposizione il proprio tempo, il proprio talento, la propria abilità e anche, a volte, la propria incompetenza, ma soprattutto la voglia di fare comunità. Ed è proprio questo messaggio che vorremmo trasmettere a chi si  avvicina a questo Presepe, fare delle cose insieme ci aiuta a superare le difficoltà, a volte è la forza motrice che ci spinge avanti”.

Questi i significati profondi, di una tradizione, che ogni anno richiama di fronte al Presepe   di viale Partenope, peraltro molto trafficata e spesso caotica, ma occasione di incontro e di dialogo, molti giovani e anziani, donne e uomini, credenti e non credenti, alla condivisione di valori semplici ma permanenti, come la solidarietà, il rispetto del prossimo e la speranza di un domani diverso.

Ecco perché è utile ricordare, nella città di Roma, la tradizione dei Presepi di strada che sono delle opportunità per superare, anche se temporaneamente l’assillo quotidiano, per pensare alla speranza che talvolta sembra scomparsa, e ipotizzare che ciò che verrà dipende anche da noi. “La nascita di un Bambino è sempre occasione di gioia, di festa, e di buoni pensieri per il nostro avvenire”.

Luciano Di Pietrantonio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti