L’ASD Appia Rugby batte Unione Rugby Capitolina 19 a 12

di Catia Cencini - 18 Dicembre 2007

Il 16 dicembre, sul campo Antonio Nori di Tor Tre Teste (VII Municipio), si è giocato il settimo incontro di campionato Under 15 tra l’ Appia Rugby e l’Unione Rugby Capitolina.

Il fischio dell’arbitro alle ore 10:15 è accompagnato  da un vento gelido di tramontana che sembra allearsi con l’Unione Rugby Capitolina, squadra ospite.
Ma i giovani dell’Appia (nella squadra anche atleti delle Linci di Tor Tre Teste) entrano subito in partita e guadagnano terreno: due mischie, una touche, apertura verso l’ala destra e al 12" arriva la meta dell’atleta dell’Appia (Giorgio N.). Applausi e grida di gioia ed il  tiratore scelto Etienne non manca la trasformazione.  L’incontro prosegue: i giovani dell’Appia mettono a punto gli schemi suggeriti durante i duri allenamenti settimanali.
Dopo una meta della Capitolina, che ha saputo ben approfittare di un varco lasciato dai padroni di casa, il gioco riparte dal centro calcio. Touche, apertura verso Etienne F. che non esita questa volta e schiaccia la palla ovale a meta, portando in vantaggio l’Appia. Il centro dalla Capitolina replica,  spinge, supera allunga e sbatte l’ovale a meta, chiudendo il primo tempo.

Il secondo tempo vede gli atleti dell’Appia padroni della situazione, qualche placcaggio non proprio preciso fa spostare i 22 giocatori in modo armonioso prima in una metà campo poi nell’altra , intervallato da mischie fumose e da incitameti degli allenatori: “schiaccia i piedi!”, “placca basso!”. Ed ecco che con la palla tra le mani Pierre C. (dell’Appia) sorprende gli avversari e brucia quei metri come un fulmine … Per l’Appia è la meta della vittoria, che sommata ai due punti della trasformazione porta alla chiusura del match con il punteggio di 19 APPIA a 12 per la CAPITOLINA .

Saluti abbracci in campo degli atleti; discorso di encomio ai ragazzi vincitori e di corsa sotto la doccia, prima assaporare le prelibatezze dell’incomparabile “Terzo tempo Appia Rugby”: Un terzo tempo molto gradito dalla squadra ospite e da tutti gli intervenuti che hanno potuto assaporare le salsicce , cotte a puntino al barbecue da due papà, mentre al tavolone centrale tre mamme curavano la distribuzione di ogni genere di torte salate fatte in casa e piatti di fagioli con spuntature di maiale fumanti. In altre due postazioni, un papà e una mamma preparavano la “raclette”, una vera prelibatezza a base di formaggio fuso servito con patate lesse, affettato di maiale e pane. Immancabili i dolci, le bevande ed il caffè. utto .

"Anche oggi – ha dichiarato il tecnico della Rugby Tor Tre Teste Lorenzo Colangeli – posso concludere con una frase imperitura. è stata una ‘vittoria a tutto campo’. Voglio ringraziare tutti i papà e le mamme che seguono con spirito allegro la crescita dei ragazzi e soprattutto danno una mano consistente alla buona riuscita di queste feste. Auguro a tutti di trascorrere un tranquillo Natale."


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti