Le Biblioteche di Roma restano aperte

Mantenendo i servizi di prestito per l'utenza, ma contingentando gli ingressi. Le attività culturali, invece, sono sospese fino al 3 aprile 2020
Redazione - 6 Marzo 2020

Recependo le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 04/03/2020, al fine di contrastare la diffusione del Virus Covid- 19, l’Istituzione dispone le seguenti azioni.

Le biblioteche di Roma resteranno aperte, mantenendo i servizi di prestito per l’utenza, ma contingentando gli ingressi, come da decreto governativo, per garantire il rispetto della distanza di sicurezza di un metro tra le persone.

Le attività culturali, invece, sono sospese fino al 3 aprile 2020.

Gli appuntamenti in programmazione – in particolar modo quelli previsti in collaborazione con altre istituzioni culturali – sono rimandati.

Le sale lettura saranno disponibili ma subiranno limitazioni di posti, a seconda della capienza delle varie sedi, per garantire il rispetto delle distanze di sicurezza previste dal Decreto.

Sono sospesi i servizi di emeroteca, mediateca e le attività di gruppo per bambini/e e ragazzi/e per l’impossibilità di garantire il rispetto, in queste fasce d’età, delle distanze di sicurezza.

Ogni modifica sarà tempestivamente comunicata su www.bibliotechediroma.it – www.bibliotu.it  e sui canali social delle Biblioteche.

Sono confermate le presentazioni delle seguenti mostre:

Cosa diventeremo? Riflessioni intorno alla natura, una mostra tratta dal libro di Antje Damm. curata in collaborazione con  la casa editrice Orecchio Acerbo (12 marzo – Fabrizio Giovenale – Parco di Aguzzano – Via Fermo Corni)

Marie Curie. Fisica e chimica. Dei sentimenti e della materia di Claudia Palmarucci tratta dal libro Marie Curie. Nel paese della scienza di Irène Cohen-Janca (17  marzo – Biblioteca Collina della Pace – Via Bompietro, 16).

Tra Munari e Rodari”, la mostra organizzata da Biblioteche di Roma in collaborazione con Il Palazzo delle Esposizioni, in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita di Gianni Rodari. (28 marzo – Palazzo delle Esposizioni- Via Nazionale 194).


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti