Letture in radio, racconti e poesie al centro antiviolenza di Tor Bella Monaca per ricordare la desaparecion di Marie Anne Erize

Catallo: "Una testimonianza a più voci nella quale memoria e letteratura fluiranno nel segno della libertà"
Redazione - 15 Ottobre 2015

Letture in radio, racconti, poesie e testimonianze per ricordare la desaparecion di Marie Anne Erize trentanove anni fa il 17 ottobre prossimo. Sarà un sabato dedicato interamente al ricordo e alla lettura quello organizzato dalle volontarie del centro antiviolenza di Tor Bella Monaca unendo così il racconto storico della testimonianza in prima persona alla narrazione fantasiosa e creativa.

marie anne erize“Abbiamo unito la sensibilità dell’artista alla testimonianza diretta perché a nostro parere è fondamentale seguire il flusso della memoria anche nella rielaborazione personale – sostiene Stefania Catallo presentando l’iniziativa di sabato – leggeremo passi tratti da Beppe Fenoglio e da Vasco Pratolini in collegamento nella trasmissione di Francesco Montillo di “Radio Città Aperta”. Poi sarà la volta della premiazione di giovani scrittrici che hanno partecipato al nostro concorso letterario “Ecce Dominae”.

Infine Gianna Radiconcini, donna della Resistenza, porterà la sua testimonianza diretta illustrando spaccati di vita di Roma durante l’occupazione nazista. Il nostro ringraziamento va poi al Presidente del Municipio Marco Scipioni che si è’ impegnato per la intitolazione di un’area verde alla memoria delle vittime della desaparecion. L’occasione di sabato – conclude Catallo- sarà utile per illustrare le coordinate del gemellaggio che si è posto in essere tra la nostra biblioteca e quella omonima di Buenos Aires per iniziativa della famiglia di Marie Anne Erize”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti