Luca Sappino, consigliere del II Municipio, risponde all’articolo su piazza Mancini

Non basta parlare di sicurezza. Necessario un confronto sul tema
riceviamo e pubblichiamo - 18 Giugno 2008

Luca Sappino, consigliere del II Municipio di Roma, risponde all’ articolo del nostro lettore, De Salazar, sulla questione di Piazza Mancini:

Convinto che si debba a riguardo aprire un serio e sereno confronto con il territorio e i cittadini voglio qui esprimere un primo e parziale ragionamento.

Ben vengano politiche atte a rendere il nostro quartiere più sicuro, a misura di tutti i cittadini, ma attenzione a non far poi passare l’ idea che le brutture della nostra città, l’ insicurezza e il degrado, siano sempre colpa dei diversi, di chi per origini, tradizione e costume, ci fa sentire "attaccati", in pericolo.

Piazza Mancini è un luogo dove sicuramente bisogna intervenire per riqualificare la zona, ma lo si deve fare convinti che quel luogo – ad oggi eletto a vivacco di molte comunità straniere – possa e debba divenire un luogo simbolo di integrazione, dove poter sperimentare forme innovative di convivenza. Per questo non basta recintare un parco e mettere al sicuro i nostri bambini. 

A Francesco De Salazar dico: oltre al presidente De Angelis, incontri anche l’ opposizione e i cittadini per un confronto reale sul tema.

Luca Sappino, consigliere II Municipio 

www.lucasappino.com


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti