Maxi voragine in via Fortifiocca

Pesanti ripercussioni sulla congestione del quartiere
Redazione - 26 Gennaio 2017

Il 23 gennaio si è aperta una voragine all’angolo tra via Carlo Denina e via Tommaso Fortifiocca, nel cuore del quartiere Appio Latino. Nonostante il pronto intervento della squadra SAF (Speleo-Alpino-Fluviale) dei Vigili del Fuoco, nella giornata di mercoledì 25 la voragine si è ingrandita ulteriormente. Si pensa che il crollo sia stato dovuto da infiltrazioni d’acqua che avrebbero eroso il sottosuolo.

Fin dalla prima apertura è stato bloccato il traffico nel tratto compreso tra via Latina e via Fortifiocca. Le ripercussioni sulla congestione del quartiere sono state pesanti, con file interminabili nelle vie limitrofe, tra le quali via Appia Nuova. Anche gli autobus della linea 87 sono stati deviati temporaneamente.

Sul posto sono intervenuti anche la Polizia Municipale e i tecnici di Acea Luce, Acea acqua e Italgas per accertare la sicurezza degli edifici circostanti. La voragine ha anche causato una momentanea chiusura dell’acqua presso le abitazioni immediatamente limitrofi, ma il servizio è stato ripristinato dopo poche ore.

Dar Ciriola asporto

 

Lungo la stessa via si era aperta un’altra voragine già nell’aprile del 2015, quando un’enorme buca si aprì nei pressi del Parco della Caffarella. Numerose le polemiche dei cittadini, che oltre a lamentare i rallentamenti della viabilità del quartiere, hanno paura si possa trattare di un caso “Genzano-bis”. A pochi metri da via Carlo Denina infatti si trova Via Genzano, dove nel maggio del 2013 si aprì una voragine che per via della particolarissima conformazione del territorio sottostante venne chiusa solamente due anni più tardi, nel giugno del 2015.

Al momento Via Denina rimane chiusa al traffico nel tratto compreso tra via Latina e via Tommaso Fortifiocca.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti