Il monolite bifronte trova casa

L'opera abusiva esposta a Circo Massimo a novembre e ignorata per mesi ha finalmente trovato collocazione in via Fosso dell'Osa
Mariagaia Metrangolo - 1 Agosto 2014

L’autore dell’opera, Francesco Visalli, e la Sovrintendenza ai Beni Culturali sono giunti all’accordo definitivo: il monolite bifronte sarà ospitato ed esposto presso l’Istituto comprensivo di via Fosso dell’Osa, nel quartiere Villaggio Prenestino. Ad annunciarlo è la stessa Sovrintendenza, del tutto favorevole alla collocazione presso l’istituto scolastico “considerata la scarsa valenza artistica del manufatto che per di più ha carattere deperibile”.

Francesco-Visalli-Omaggio-a-Mondriaan-Roma-3-1024x682L’opera in questione è il monolite “Place de la concorde”, un omaggio a  Mondrian, nato dall’estro creativo di Visalli e installato di fronte a Circo Massimo senza autorizzazione, come forma di denuncia, per testare l’attenzione dell’amministrazione culturale sulla città. Esperimento questo che ha palesemente dimostrato la scarsa attenzione rivolta all’arte e alla città stessa, poiché il monolite, esposto il 25 novembre, è stata ‘notato’ solo a fine gennaio e rimosso poco dopo. Sequestrato dal Comune di Roma ha trovato ora la sua collocazione ideale presso l’istituto scolastico di Villaggio Prenestino.

La notizia giunge direttamente dal Comitato di Quartiere che si è interessato da subito all’opera e alla sua destinazione data l’appartenenza di Visalli al quartiere e il desiderio espressamente dichiarato dall’artista di donare l’opera alla propria zona d’origine.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti