Municipio III: Conferenza “Monte Sacro dei Popoli”

Giovedì 18 giugno 2015 presentazione dei primi risultati del protocollo con Ambasciata Venezuelana e Isia
Redazione - 17 Giugno 2015

“Il 20 maggio scorso – dichiara in una nota il Presidente del Municipio III Paolo Emilio Marchionne – il Municipio ha siglato un Protocollo d’Intesa con l’Ambasciata Venezuelana a Roma e con l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (ISIA) – Roma Design, per attivare un progetto di ricerca rivolto agli studenti e finalizzato alla individuazione di possibili ‘spazi culturali’ e di valorizzazione del Parco di Monte Sacro. Domani presentiamo i primi risultati.”

Giovedì 18 giugno 2015 alle ore 10,00 presso la Sala Consiliare del Municipio, nel corso della Conferenza “Monte Sacro dei popoli”, sarà presentata alla stampa e alla cittadinanza i primi risultati concreti dell’Intesa. Verranno illustrati i progetti sviluppati dagli studenti dell’ISIA, legati alle figure storiche di Simon Bolivar, “El Libertador” dell’America Latina, a Menenio Agrippa, il “difensore” della plebe romana, e al Parco di Monte Sacro, luogo che rappresenta il legame ideale tra le due figure storiche e “simbolo” delle lotte per la libertà e la democrazia dei popoli.

Alla Conferenza “Monte Sacro dei Popoli” parteciperanno, oltre al Presidente e altri rappresentanti del Municipio Roma III, l’Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela presso la Repubblica Italiana, il Direttore e di altre figure dirigenziali dell’ISIA Roma Design e il Presidente del Consiglio d’Amministrazione della società “Nuvolari” che ha collaborato con ISIA per la realizzazione del progetto.

Nella Sala Consiliare sarà allestita una mostra espositiva dei progetti d’aula degli studenti del corso biennale di specializzazione di Metaprogettazione dell’ISIA Roma Design.

marchionne“In una situazione generale in cui le iniziative culturali sul territorio sono sempre più penalizzate per la mancanza di risorse economiche – conclude il Presidente Marchionne – eventi come questi sono la dimostrazione di come, attraverso la partnership tra istituzioni pubbliche e soggetti privati, sia possibile comunque ‘produrre’ manifestazioni artistico-culturali di qualità e attivare percorsi di valorizzazione e coinvolgimento della comunità locale e delle realtà scientifiche, culturali e imprenditoriali del territorio.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti