Municipio VIII, Andrea Catarci: “sul Mercato coperto di Garbatella e sulle ‘scoperte’ dei Grillini…”

Riceviamo e pubblichiamo - 2 Dicembre 2016

A seguito dell’articolo dell’articolo della Presidenza municipale “Municipio VIII: ‘mercato della Garbatella, una storia sbagliata. Furto alla collettività e spreco di denaro pubblico'” riceviamo dal consigliere Andrea Catarci e pubblichiamo

“Quella riportata di seguito è, in pillole, la storia antica del Mercato coperto di Garbatella, quella recente parla di infiniti lavori di riqualificazione, del rifiuto degli operatori trasferiti su sede provvisoria dal 2002 di tornare a Via Passino giudicando inadeguati gli spazi e di un faticoso ma prezioso riutilizzo parziale, solo nei fine settimana, per ospitare le attività di vendita diretta dei produttori agricoli.

Ora, per trovare una scusa per cacciarli, il M5s del Municipio Roma VIII rincara la dose rispetto agli zelanti Dirigenti comunali che hanno ravvisato una (presunta) carenza del sistema antincendio, puntando sul fatto che la struttura non sarebbe accatastata e su altre irregolarità. Se manca una registrazione al patrimonio o al catasto la si produca, d’altronde non è raro che succeda per edifici pubblici di tanti anni fa visto che prima non era obbligatoria.
Ad oggi, però, alla faccia di tanto allarme lanciato sulla pericolosità, nessuno ha ancora disposto la chiusura, mentre si continua strumentalmente a richiamare il contenzioso tra Roma Capitale e la Coop Metro Service, gestore del Farmer, che con la sicurezza ovviamente non c’entra nulla.

A questi ‘fenomeni pentastellati’ chiediamo di essere conseguenti: denunciate tutti i Sindaci di Roma e i Dirigenti apicali – almeno quelli ancora vivi – che dal secondo dopoguerra ad oggi hanno violato impunemente la legalità, costruendo e ristrutturando il Mercato. E denunciate anche noi, perché ci siamo sempre battuti – e continueremo a farlo – per la riapertura della struttura, per incrementare le attività al suo interno e per riacquisirne il pieno valore sociale come recentemente fatto con gli ex bagni pubblici dove è nato il centro culturale polivalente e biblioteca ‘Moby Dick’, cose non contemplate dalla vostra furia devastatrice…

E lo ribadiamo: se qualche intervento serve davvero – cosa vera – lo si faccia con una chiusura alternata di metà degli spazi, senza privare le aziende agricole del lavoro e la cittadinanza di un servizio importante e di qualità, come scritto anche nell’atto da noi proposto e che il Consiglio del Municipio ha votato all’unanimità solo pochi mesi fa. Poi evidentemente è arrivato un ordine contrario al M5s locale dalla Sindaca, dal Capo-Comico, dalla Srl o dal Direttorio…”

http://www.spaziopubblico.it/wiki/2014/01/01/mercato-coperto-di-garbatella/

Andrea Catarci, Consigliere Municipio Roma VIII e già Presidente dello stesso Municipio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti