Neo Tours dal 1988 per offrire sempre nuove destinazioni

A Colli Aniene nell’Agenzia in viale Sacco e Vanzetti 54-56
Vincenzo Luciani - 17 Giugno 2021

“UN NUOVO OPERATORE TURISTICO A COLLI ANIENE” – così titolava il mensile Abitare a Roma (nato nel giugno 1987) un breve articolo che così proseguiva: “Il 6 Luglio 1988 è stata inaugurata la Neo Tours Cruise Center, con la partecipazione, negli spaziosi locali di viale Sacco e Vanzetti 54, di circa 150 persone. I proprietari, titolari, direttori sono tutti del clan De Carolis. Tuttavia la gestione è nient’affatto familiare, con una precisa divisione dei compiti: Franco, il padre, direttore generale, Lavinia ed Emilia responsabili alle operazioni e vendite, il dottor Gianfranco, figlio, direttore commerciale. Operatori turistici tutti con esperienza nel settore di parecchi anni, maturata in nord America. L’agenzia, oltre alla vendita al banco di tutti i prodotti esistenti sul mercato italiano offre 7 prodotti programmati dalla stessa: Canada, Stati Uniti, Messico, Venezuela, Marocco, Spagna. Ed inoltre crociere in nord America”.

Scorrendo la raccolta dell’archivio del nostro giornale annotiamo che l’Agenzia ha fatto inserzioni pubblicitarie con continuità fino al settembre del 1990 (e di questo li ringraziamo). Al tempo stesso, riteniamo che se si volesse studiare l’evoluzione dell’offerta pubblicitaria a Roma est, su Abitare A ci sarebbero migliaia di documenti dell’attività e dell’evoluzione del commercio locale e più specificatamente di quali fossero le offerte turistiche di quegli anni, ormai lontani.

Un altro interessante reperto ci è venuto nelle mani, sfogliando la raccolta, e cioè un volantino della Neo Tours con le offerte di vacanze natalizie (dicembre 1988, con i prezzi in Lire!!!) racchiuse in un volantino fronte-retro che riprodurremo a corredo di questa intervista a Lavinia De Carolis.

 

Avendo assodato, documentandolo, il momento della nascita dell’Agenzia come si è poi sviluppata la vostra attività?

Per l’avvio è stato fondamentale il fatto che mio padre aveva vissuto in Canada dove svolgeva attività di tour operator, e così ha potuto continuarla qui a Roma assieme a noi tre figli: mia sorella Emilia, mio fratello Gianfranco e me. Cercavamo un posto in città, ma che non fosse troppo lontano dalla nostra abitazione e in quel momento (nel 1988) abbiamo notato che Colli Aniene poteva offrire un buon mercato e abbiamo preso questo locale. Abbiamo lavorato molto sodo in avvio e in tutti questi anni (sere, sabati, domeniche).

Dar Ciriola

Ci siamo adoperati per rispondere a molteplici richieste costruendo pacchetti su misura in risposta alle richieste del viaggiatore.

Dopo oltre 30 anni, con l’aiuto e la competenza di un valido staff formato da collaboratori attenti, intraprendenti ed entusiasti del proprio lavoro, siamo in grado di offrire soluzioni di assoluto livello a prezzi competitivi soprattutto per quanto riguarda il Nord America.

Nel corso degli anni si sono affiancate alla destinazione principale gli Stati Uniti con le Hawaii e l’Alaska, il Messico, i Caraibi e la Polinesia. E attualmente, coadiuvati dal supporto delle principali compagnie aeree e dai più validi corrispondenti locali offriamo un prodotto di assoluta affidabilità.

Quali sono le ragioni del successo di Neo Tours?

Massima attenzione nei confronti del cliente. Spesso va trovata una soluzione adatta a quella specifica persona e la tua disponibilità ad ascoltarlo per capire le sue esigenze ti fa ottenere la sua fidelizzazione.

E poi lo studio attento di particolari viaggi. Mi riferisco ad esempio alle nostre proposte di viaggi di nozze, viaggi che si sognano da tutta una vita e che noi dobbiamo saper trasformare in realtà, portando i neo sposi in luoghi incantevoli, nature incontaminate, acque cristalline, ma anche grandi metropoli, e siti archeologici mozzafiato. Soluzioni insomma create con la massima attenzione a ogni piccolo dettaglio e alla qualità che da sempre contraddistingue i nostri prodotti.

Come ricorda il quartiere al momento della fondazione della ditta?

Esercitando l’attività in zona ci siamo innamorati del quartiere, dei suoi ampi spazi verdi, tanto che alla fine abbiamo acquistato qui la nostra casa. Ci ha colpito il fatto che c’erano ampi spazi e la vita poteva essere vissuta bene in un quartiere a dimensione umana.

I comportamenti dei clienti come si sono evoluti?

Ogni mestiere, in questi difficili ultimi dieci anni, ha avuto la difficoltà di doversi reinventare per soddisfare i mutevoli desideri dei clienti. Nella nostra attività, nell’era della comunicazione online, si è impennata nei viaggi la tendenza al fai da te. Anche se poi, dopo viaggi avventurosi e sventati, si apprezza la professionalità e l’affidabilità dei tour operator.

Mi colpisce piacevolmente constatare che i clienti si ricordano di noi, anche a distanza di molti anni, e sapendo dei problemi causati dalla pandemia nella nostra attività, passano a salutarci e incoraggiarci, vogliono sapere come stiamo.

Cosa si dovrebbe fare oggi nell’ambito commerciale e nel quartiere

Insistere per fare di più e meglio di prima.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti