Ok da Giunta a progetto fattibilità Funivia Battistini-Casalotti

Figliomeni (FDI): "La ciclica funivia della Raggi è sempre più una barzelletta
Redazione - 11 Febbraio 2021

Via libera della Giunta capitolina al progetto di fattibilità tecnico-economica della funivia Battistini-Casalotti. L’opera sarà realizzata come da programma e consentirà un collegamento diretto tra i quartieri della periferia nord-ovest e il capolinea della metro A.

Il tracciato di quasi 4 chilometri prevede 7 stazioni: i terminal di Battistini e Casalotti e cinque fermate intermedie ad Acquafredda, Montespaccato, Torrevecchia, Campus e Collina delle Muse/Gra.

Facciamo un altro passo avanti per realizzare un’opera importante per la città. E’ un sistema di trasporto utile e moderno già sperimentato in tante altre metropoli: grazie alla funivia chi vive o lavora nell’area di Casalotti e nei quartieri vicini potrà raggiungere in pochi minuti il capolinea della metro A di Battistini. Sarà una piccola rivoluzione per la mobilità di tutta la zona”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.

La funivia Battistini-Casalotti è uno dei punti fermi del nostro Piano urbano della mobilità sostenibile. Un progetto nato dai cittadini per il quale abbiamo già ottenuto fondi dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, proprio perché si tratta di una soluzione strategica per il sistema di trasporto urbano, uno strumento privilegiato per ricucire i collegamenti tra la periferia nord-ovest e la rete su ferro”, aggiunge il vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.

 

ROMA, FIGLIOMENI (FDI): LA CICLICA FUNIVIA DELLA RAGGI È SEMPRE PIÙ UNA BARZELLETTA.
“È dal maggio 2017 che la Sindaca, ciclicamente, ci propone come soluzione ai problemi di Roma questa fantomatica funivia Casalotti-Battistini. Oggi, dopo quasi quattro anni, ci viene detto che è stato approvato il progetto di fattibilità e nel frattempo immondizia, degrado e strade dissestate la fanno da padrone, come peraltro documentiamo con le nostre Pasquinate in giro per la città. Anche la classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle città riporta che Roma, rispetto al 2019 dove si trovava al 18simo, nel 2020 è scivolata al 32simo posto, con un declino che sembra inarrestabile. Per tale progetto, nel recente maxi emendamento al bilancio, sono stati stanziati 109 milioni di euro che potevano essere dedicati a ben altre e, purtroppo, numerose priorità della città. Ciò nonostante la Sindaca difende la scelta affermando che ‘qualora non dovesse servire si smonta e si può rimontare da un’altra parte’.
Il caro Sindaco ha anche pensato a qualche altro stratagemma, magari da piazzare in piazza del Campidoglio per cercare di far uscire il prima possibile da Palazzo Senatorio, senza nemmeno passare dalle scale, buona parte dell’universo grillino?”. Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti