Piazza Risorgimento, carenze igienico-sanitarie e reati amministrativi contestati a diversi esercizi commerciali

Le verifiche hanno riguardato 28 attività impegnando 60 agenti. Trovate blatte e insetti nella cucina di un locale
Redazione - 15 Ottobre 2015

Una serie di controlli e accertamenti compiuti, lo scorso martedì 13 ottobre, dalla Polizia Locale su esercizi commerciali nella zona di piazza Risorgimento ha portato alla luce irregolarità amministrative, reati ambientali e gravi carenze igienico-sanitarie.

Le verifiche hanno riguardato 28 attività impegnando 60 agenti e in alcuni casi le condizioni precarie degli esercizi commerciali hanno imposto ai Vigili di far intervenire gli ispettori della ASL, essendo potenzialmente dannose per la salute dei cittadini.
piazza risorgimentoIn particolare, una delle attività controllate è stata chiusa per gravi carenze igienico-sanitarie, per presenza di infestanti vivi (blatte) nei locali magazzino e nelle cucine.

Sempre per scarsa igiene e pulizia dei locali sono state notificate sanzioni e prescrizioni ad un’altra attività di somministrazione.
piazza risorgimento1Un locale commerciale, sebbene avesse autorizzazioni per vendita di articoli generici, aveva di fatto avviato un ristorante/birreria con decine di coperti, mentre un’altra attività utilizzava una bilancia sprovvista del bollino di calibrazione, che è stata sequestrata dai Vigili.

Attraverso gli accertamenti è stata acclarata inoltre un’evasione di tributi per complessivi 558.024,19 euro e sono state effettuate 4 denunce per frode alimentare. Le stesse attività verranno visitate nuovamente nei prossimi giorni.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti