Pigneto: ecco i risultati dei controlli di Polizia e Carabinieri

Redazione - 7 Agosto 2015

Pigneto. 7 arresti, 5 denunce, un locale sottoposto a sequestro penale, oltre a 260 grammi di droga sequestrata: sono questi gli esiti dei  controlli effettuati delle Forze dell’Ordine nel zona dell’isola pedonale e delle vie limitrofe del quartiere, su disposizione del Questore Nicolò D’Angelo.

Negli ultimi giorni infatti – coordinati dal dr. Giovanni Di Sabato, dirigente del Commissariato di Polizia di Porta Maggiore – agenti della Polizia di Stato e Carabinieri hanno effettuato nuovi approfonditi controllo del territorio.

Attenzione particolare al fenomeno dello spaccio di stupefacenti; le verifiche hanno anche interessato esercizi commerciali e il fenomeno dell’immigrazione clandestina.

ControlliPignetoDurante le operazioni di controllo sono state identificate oltre 200 persone, 35 delle quali straniere accompagnate all’Ufficio Immigrazione della Questura per la verifica della loro posizione sul territorio nazionale, in quanto prive di documenti. Due di queste, al termine dei controlli, sono state arrestate dagli agenti della Polizia di Stato poiché a loro carico pendeva un rintraccio per scontare una condanna per reati inerenti gli stupefacenti mentre 4 sono quelle accompagnate presso il CIE di Ponte Galeria  per l’espulsione dal territorio nazionale.

Arrestato poi il barista di un locale, il quale è stato trovato in possesso di hashish, cocaina e 3000 euro in contanti; L’uomo, un 38enne romano, utilizzava l’esercizio commerciale come “copertura” per la sua più remunerativa attività di pusher. Il locale è stato sottoposto a sequestro penale.

Negli altri 25 gli esercizi pubblici controllati sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 13 mila euro.

Denunciato all’Autorità giudiziaria il titolare di un Internet Point per favoreggiamento della permanenza di un clandestino sul territorio nazionale.

E’ stato arrestato invece per evasione un italiano di 34 anni A.V.S.. L’uomo infatti, all’atto del controllo da parte degli  della Polizia di Stato, è risultato essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per reati inerenti gli stupefacenti.  Per questo, dopo le formalità di rito, è stato posto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Bloccato poi un 50enne di origini napoletane, autore del furto di un furgone in una via poco distante.

Individuato e arrestato inoltre un 44enne rumeno sorpreso a dimorare in un hotel della città, e a carico del quale pendeva un mandato di arresto per scontare una pena di 1 anno e 5 mesi di reclusione.

A finire in manette anche un 35enne rumeno; l’uomo inizialmente denunciato per ricettazione – in quanto trovato in possesso di un telefono provento di furto – è stato accompagnato i carcere per scontare un cumulo di pene residue per reati predatori.

HascishDenunciati inoltre e segnalati alla Prefettura, quattro giovani trovati in possesso di piccole quantità di sostanze stupefacenti.

Proprio in piazza del Pigneto inoltre, grazie al fiuto dei cani antidroga del Reparto Cinofili della Questura, gli agenti hanno individuato e sequestrato circa 260 grammi tra hashish e marijuana nascosti tra gli alberi o in terra sulla stessa isola pedonale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti