Premio ad Alfiero Alfieri in Campidoglio per i suoi 50 anni di attività teatrale

Sabato 6 ottobre 2012 sarà premiato dall’on. Alessandro Vannini
Enzo Luciani - 5 Ottobre 2012

Sabato 6 ottobre 2012 nella Sala Pietro da Cortona in Campidoglio l’on. Alessandro Vannini premierà Alfieo Alfieri per i suoi “50 anni di attività dedicati al palcoscenico”.
Una carriera considerevole e degna di un riconoscimento ufficiale che RomaCapitale, è orgogliosa di conferire e l’on. Vannini tiene a sottolineare che “il patrimonio linguistico e, in particolare la cultura dialettale, è una realtà fortemente connotativa e rappresentativa della nostra Città, sia “dentro che fuori le mura”.

Alfiero Alfieri si dedica già dall’età di 15 anni all’avanspettacolo, accanto grandi maestri fra i quali Aldo Fabrizi, i fratelli De Vico, Cecè Doria, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.
Si specializza nell’arte dell’improvvisazione e, a seguito dell’esperienza negli U.S.A. (1966), dove ottiene un largo riscontro presso la Comunità Italiana fortemente presente, comincia il suo percorso di ambasciatore della cultura romana oltre i confini Nazionali.
Nel 1974 crea una sua compagnia. Il suo obiettivo è promuovere e tutelare il patrimonio linguistico dialettale rappresentando diverse commedie di prosa in dialetto romano, alternando testi della drammaturgia classica a testi propri.
Nel 1990 eredita il Teatro Rossi – nei pressi del Pantheon – che non esita a trasformarsi nella “Culla della Romanità”.
Nel suo ampio repertorio sono da ricordare Il marchese del Grillo, L’Avaro, Il malato immaginario di Molière (adattamento di Alfiero Alfieri) e molti altre rappresentazioni e letture memorabili.
Nel 2005 Alfieri si trasferisce in Australia, chiamato dalla Casa di cultura italiana di Perth, come figura riconosciuta di paladino della cultura romana. Si esibirà nei più importanti teatri di Sidney e Perth. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti