Progetti di recupero Primavalle e Corviale

Il via libera del Comune di Roma
Enzo Luciani - 2 Agosto 2009

Prendono il via due importanti progetti, all’interno del programma di recupero urbano, per la riqualificazione del settore Primavalle-Torrevecchia e di Corviale. Il primo intervento, di cui è stata stipulata la convenzione urbanistica il 29 luglio scorso, verrà realizzato lungo l’asse della futura Trionfale bis, tra via Vinci e via dei Fontanili, e prevede la costruzione di edifici residenziali (113.534 metri cubi) e non residenziali (38.000 mc), che saranno organizzati in aree commerciali (23.000 mc), parcheggi e verde pubblici, un centro polisportivo con campo di calcio e zone ricreative. Nell’operazione è inclusa anche la cessione di un’area verde del Fosso di Campanelle (al momento invasa da orti abusivi, baracche e scarichi edilizi) che sarà bonificata e attrezzata e messa poi a disposizione dei residenti e dei quartieri confinanti. Insieme all’area verde sono state cedute anche alcune aree, quelle delle società private, che serviranno per la realizzazione del collegamento fra via Vinci e via Valle dei Fontanili: un’operazione che consentirà di decongestionare il traffico, migliorando l’accessibilità e la mobilità nei quartieri di Primavalle e Torrevecchia. Il rilancio del settore ha messo in moto un’importante investimento, pari a 13 milioni di euro fra opere pubbliche e contributo straordinario.
Per quanto riguarda l’intervento a Corviale, precisamente in località Colle del Sole, è prevista la realizzazione di un edificio residenziale di 18.122 mc e di una piccola struttura destinata a uso commerciale di 3.626 mc. L’operazione permetterà così di riorganizzare in maniera più ordinata l’assetto urbano, localizzando nelle aree a oggi usate impropriamente come parcheggi il mercato settimanale e trasformando in pubblica un tratto di strada attualmente privata.
Per finanziare il rilancio di Colle del Sole sono stati investiti 1.173.000 euro: di questi una parte sono a scomputo per la realizzazione di opere pubbliche (parcheggi e viabilità) e di un’area verde attrezzata, la parte restante entrerà invece nelle casse del Comune per la realizzazione delle opere del programma.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti